#NUOVAMUSICA: Syria, Islanda

“Intensità, purezza e durata: quando queste tre misure sono relazionate ad una storia d’amore, allora si parla della storia più importante della nostra vita!
Islanda è un inno ai primi secondi di attrazione e scoperta, una celebrazione del momento in cui ci innamoriamo e che poi diventa magicamente eterno.”

syria_islanda

Cover di Heart Attack dei Flight Facilities, adattata e riarrangiata da Davide Ferrario con il testo in italiano di Dario Moroldo, Islanda è il singolo che segna il ritorno tra pop e dance di Syria.

Il brano anticipa il nuovo album atteso a settembre.

#NUOVAMUSICA: Paola Iezzi, Lovenight

Per annunciarlo nei giorni scorsi si è mobilitato mezzo mondo dello spettacolo, da Max Pezzali a Nek, passando per Emis Killa e Miriam Leone, fino a Ornella Muti. Tutti a ricordare l’appuntamento del 24 giugno, il giorno del gran ritorno.

È allora eccolo qua, è uscito Lovenight, l’ultima fatica discografica di Paola Iezzi.

image

Una vera e propria immersione di estate, veste freschissima ultra-pop farcita di qualche rimando nostalgico agli Eighties, una bella spinta internazionale e un piccolo omaggio a Bowie in copertina, con la blackstar-orecchino.

Passano gli anni, le sorelle Iezzi non cantano più insieme, ma state pur certi che quando si sente odore di estate arrivano… almeno una delle due.

Petula Clark: il nuovo album arriva il 30 settembre

La conosciamo probabilmente quasi tutti per Downtown, senza dubbio il suo brano più celebre, ma nella carriera di Petula Clark c’è stato molto altro. Per esempio tre Grammy Awards, o le collaborazioni con John Lennon, Michael Jackson e Paolo Nutini.

A 84 anni la verve di questa ragazzaccia del pop non si è comunque intiepidita, e il 30 settembre l’artista tornerà con From Now On. Elettronica “glossy” a volte, suoni analogici in altri frangenti, questo è un album che suona del tutto come “un disco dei nostri tempi”, e senza cercare di esserlo.

image

Il primo singolo sarà Sacrifice My Heart, un brano elettronico, una canzone pop.
Si sente l’umore di Petula Clark quando canta Miracle To Me, uno dei brani composti da lei stessa, scritto tra le montagne francesi e impreziosito poi dalle linee di pianoforte, anch’esso suonato sempre da Petula.
C’è una sua cover di Blackbird dei Beatles, in cui lei dà alla canzone “un paio di ali molto diverse”. Si sente anche sulle canzoni il flirtare con altri generi, come nel country swing di Endgame, e nelle sensibilità dance di Sincerely.

Petula Clark era preoccupata di ricantare Fever di Peggy Lee – si sono incontrate anni fa, e hanno anche cantato insieme – ma la preoccupazione è spazzata dal sound rock che la circonda.
Altra cover è la hit del 1980 di Steve Winwood While You See A Chance che poggia la sua forza su di un coro, realizzato quasi per caso delle persone che lavorano in studio.

Da segnalare poi Pour Etre Aime De Toi, una nuova collaborazione tra lei e Charles Aznavour: in cui le parole del francese si sono modellate attorno alla musica dell’artista Britannica.

Un album che aspettiamo a braccia spalancate!