All’Alcatraz la festa rock dei Tre allegri ragazzi morti

Lo hanno ricordato anche loro, i Tre allegri ragazzi morti mancavano da Milano da qualche anno. Eppure per il live del 16 aprile il loro pubblico meneghino non ha mancato di rispondere alla chiamata a raccolta all’Alcatraz. C’era chi li seguiva dal ’94, ed è cresciuto con loro, e chi invece li ha conosciuti in corso d’opera. Tutti però si sono subito calati nello perfetto spirito che contraddistingue i live della band di Pordenone, in uno show di due ore che pur soffermandosi molto sui pezzi dell’ultimo album, Sindacato dei sogni, non ha ovviamente tralasciato di guardare al passato.
Rock minimale, indie, reggae, punk, fino alla psichedelia, c’è stato spazio per tutto quello che la band ha offerto durante oltre 20 anni di carriera, compresi i riferimenti alla tanto cara cumbia.
Indossando la maschera d’ordinanza e con Davide Toffolo perfetto regista della serata, i tre hanno regalato un concerto potente ed euforico in pieno stile TARM.
La psichedelica C’era un ragazzo che come me non assomigliava a nessuno è stata accompagnata dal sax di Andrea Poltroneri, mentre Il mondo prima, classicone del repertorio, si è guadagnato il maggior boato del concerto. A chiudere, La tatuata bella, rigorosamemte intonata a cappella dall’intero parterre.

Menzione d’onore ai tre artisti che hanno avuto l’onore di aprire la serata, Deiby, Cristina Erhan e Fabrizio Lavoro, vincitori dello speciale Talent TARM lanciato dalla band per dar vita a una “cosmogonia” dei Tre alleri ragazzi morti.
Mica male per tre musicisti “quasi adatti”. E la storia continua.

Rock Contest: al via le semifinali. Annunciati gli ospiti della finalissima

Dario Brunori, Tre Allegri Ragazzi Morti, Colapesce, Bologna Violenta, Alessandro Baronciani e Thomas Koppen di Tante Anna sono solo i primi ospiti annunciati per la finalissima del 30° Rock Contest in programma sabato 1 dicembre all’Auditorium Flog (via Mercati, 24/b). Una serata speciale per celebrare la storia degli Offlaga Disco Pax, vincitori del concorso fiorentino nel 2004, la cui carriera si è prematuramente interrotta per la morte di Enrico Fontanelli, al quale è dedicata l’intera edizione del contest. Sul palco con Max Collini e Daniele Carretti, un parterre incredibile di musicisti per rivivere la storia del gruppo, partendo dai brani presentati al Rock Contest fino al fulminante esordio “Socialismo Tascabile” e ai pezzi più significativi del loro repertorio. I biglietti saranno disponibili in prevendita a partire da venerdì 16 novembre sul sito eventbrite.it.Dario Brunori, Tre Allegri Ragazzi Morti, Colapesce, Bologna Violenta, Alessandro Baronciani e Thomas Koppen di Tante Anna sono solo i primi ospiti annunciati per la finalissima del 30° Rock Contest in programma sabato 1 dicembre all’Auditorium Flog (via Mercati, 24/b). Una serata speciale per celebrare la storia degli Offlaga Disco Pax, vincitori del concorso fiorentino nel 2004, la cui carriera si è prematuramente interrotta per la morte di Enrico Fontanelli, al quale è dedicata l’intera edizione del contest. Sul palco con Max Collini e Daniele Carretti, un parterre incredibile di musicisti per rivivere la storia del gruppo, partendo dai brani presentati al Rock Contest fino al fulminante esordio “Socialismo Tascabile” e ai pezzi più significativi del loro repertorio. I biglietti saranno disponibili in prevendita a partire da venerdì 16 novembre sul sito eventbrite.it.Dario Brunori, Tre Allegri Ragazzi Morti, Colapesce, Bologna Violenta, Alessandro Baronciani e Thomas Koppen di Tante Anna sono solo i primi ospiti annunciati per la finalissima del 30° Rock Contest in programma sabato 1 dicembre all’Auditorium Flog (via Mercati, 24/b). Una serata speciale per celebrare la storia degli Offlaga Disco Pax, vincitori del concorso fiorentino nel 2004, la cui carriera si è prematuramente interrotta per la morte di Enrico Fontanelli, al quale è dedicata l’intera edizione del contest. Sul palco con Max Collini e Daniele Carretti, un parterre incredibile di musicisti per rivivere la storia del gruppo, partendo dai brani presentati al Rock Contest fino al fulminante esordio “Socialismo Tascabile” e ai pezzi più significativi del loro repertorio. I biglietti saranno disponibili in prevendita a partire da venerdì 16 novembre sul sito eventbrite.it.Dario Brunori, Tre Allegri Ragazzi Morti, Colapesce, Bologna Violenta, Alessandro Baronciani e Thomas Koppen di Tante Anna sono solo i primi ospiti annunciati per la finalissima del 30° Rock Contest in programma sabato 1 dicembre all’Auditorium Flog (via Mercati, 24/b). Una serata speciale per celebrare la storia degli Offlaga Disco Pax, vincitori del concorso fiorentino nel 2004, la cui carriera si è prematuramente interrotta per la morte di Enrico Fontanelli, al quale è dedicata l’intera edizione del contest. Sul palco con Max Collini e Daniele Carretti, un parterre incredibile di musicisti per rivivere la storia del gruppo, partendo dai brani presentati al Rock Contest fino al fulminante esordio “Socialismo Tascabile” e ai pezzi più significativi del loro repertorio. I biglietti saranno disponibili in prevendita a partire da venerdì 16 novembre sul sito eventbrite.it.Dario Brunori, Tre Allegri Ragazzi Morti, Colapesce, Bologna Violenta, Alessandro Baronciani e Thomas Koppen di Tante Anna sono solo i primi ospiti annunciati per la finalissima del 30° Rock Contest in programma sabato 1 dicembre all’Auditorium Flog (via Mercati, 24/b). Una serata speciale per celebrare la storia degli Offlaga Disco Pax, vincitori del concorso fiorentino nel 2004, la cui carriera si è prematuramente interrotta per la morte di Enrico Fontanelli, al quale è dedicata l’intera edizione del contest. Sul palco con Max Collini e Daniele Carretti, un parterre incredibile di musicisti per rivivere la storia del gruppo, partendo dai brani presentati al Rock Contest fino al fulminante esordio “Socialismo Tascabile” e ai pezzi più significativi del loro repertorio. I biglietti saranno disponibili in prevendita a partire da venerdì 16 novembre sul sito eventbrite.it.Dario Brunori, Tre Allegri Ragazzi Morti, Colapesce, Bologna Violenta, Alessandro Baronciani e Thomas Koppen di Tante Anna sono solo i primi ospiti annunciati per la finalissima del 30° Rock Contest in programma sabato 1 dicembre all’Auditorium Flog (via Mercati, 24/b). Una serata speciale per celebrare la storia degli Offlaga Disco Pax, vincitori del concorso fiorentino nel 2004, la cui carriera si è prematuramente interrotta per la morte di Enrico Fontanelli, al quale è dedicata l’intera edizione del contest. Sul palco con Max Collini e Daniele Carretti, un parterre incredibile di musicisti per rivivere la storia del gruppo, partendo dai brani presentati al Rock Contest fino al fulminante esordio “Socialismo Tascabile” e ai pezzi più significativi del loro repertorio. I biglietti saranno disponibili in prevendita a partire da venerdì 16 novembre sul sito eventbrite.it.

La rosa dei sei finalisti in gara, invece, sarà valutata da una giuria composta da nomi illustri del giornalismo musicale italiano e da affermati musicisti, tra cui Divi e Dragogna de I Ministri, Maria Antonietta, i talent scout di Woodworm, Picicca e Audioglobe.

Nel frattempo, la sfida tra le band più promettenti d’Italia si fa sempre più avvincente: venerdì 16 e venerdì 23 novembre alle 21.30 al Glue Alternative Concept Space (viale Fanti, 20 – ingresso libero, votazione di pubblico e giuria) appuntamento con le semifinali del concorso per gruppi musicali emergenti.

Banana Joe, L’Opera Di Amanda, Rooms By The Sea, Dark V Project, The Floating Ensemble, Di Noi Stessi E Altri Mondi, Giunto di Cardano, Gabriele Bernabò, B.T.K & Tyler, Vieri, Gli Occhi Degli Altri e Bonsai Bonsai: queste le dodici le band, selezionate tra le ottocento iscritte da tutto lo stivale, che si contenderanno l’ambito accesso in finale.

Si parte venerdì 16 novembre con i genovesi Banana Joe, elettrici e diretti, seguiti dalll’indie sofisticato e cinematico dei trentini L’Opera di Amanda. Poi, i giovanissimi fiorentini Rooms By The Sea, guidati dalla voce incredibilmente matura della cantante, le oscure atmosfere “new-new-wave” dei Dark V Project, lo psych folk degli imolesi The Floating Ensemble e il post rock “raccontato” dei bresciani Di Noi Stessi E Altri Mondi.

Venerdì 23 novembre riflettori puntati, invece, sui foggiani Giunto di Cardano con il loro suono alternativo sporcato da venature “hard rock” e psichedeliche, sull’indie pop sintetico e psichedelico del grossetano Gabriele Bernabò, sulla trap dei giovanissimi toscani B.T.K & Tyler e sulla sperimentazione tra jazz ed elettronica dell’ex /handlogic Vieri. E ancora, Gli Occhi Degli Altri, da Lecco, con un sound intenso ed emozionale e la psichedelia dal sapore internazionale dei livornesi Bonsai Bonsai.

Dagli inizi, sono stati più di 5.000 i musicisti che si sono esibiti sui palchi della manifestazione, palchi che hanno visto gli esordi di artisti come Roy Paci, Irene Grandi, Bandabardò, Stefano Bollani, Benvegnù, per citarne solo alcuni. Per festeggiare il trentesimo anniversario anche la realizzazione di un grande documentario che racconta la storia del concorso, con la regia di Giangiacomo De Stefano, già autore di numerosi filmati a tema musicale per Sky e Rai 5, e le voci dei protagonisti della musica italiana tra cui Manuel Agnelli.

Tutti i brani e le schede dei gruppi sono consultabili online.