Lil Wayne: finalmente fuori The Carter V

lil_wayne_carter_v
Il primo annuncio di The Carter V risale addirittura al 2012, mentre la copertina era stata svelata nel 2014, ma Lil Wayne ha dovuto attendere fino ad oggi prima di poter pubblicare il suo undicesimo album solista, quinto capitolo della serie “The Carter” inaugurata nel 2004.
The Carter V esce nel giorno del trentaseiesimo compleanno del rapper e arriva dopo un lungo contenzioso legale tra Lil Wayne e la sua ex etichetta discografica Cash Money.

Nelle sue oltre 20 tracce, disco contiene anche collaborazioni con nomi di primissimo piano della scena rap mondiale, tra cui Travis Scott, Nicki Minaj, Kendrick Lamar, Regina Carter, Snoop Dogg e Ashanti, mentre si mette in luce il featuring postumo di XXXTentacion nell’ipnotica Don’t Cry.

Tracklist:
1. I Love You Dwayne
2. Don’t Cry ft. XXXTentacion
3. Dedicate
4. Uproar
5. Let It Fly ft. Travis Scott
6. Can’t Be Broken
7. Dark Side of The moon ft. Nicki Minaj
8. Mona Lisa ft. Kendrick Lamar
9. What About Me ft. Sosamann
10. Open Letter
11. Famous ft. Reginae Carter
12. Problems
13. Dope Niggaz ft. Snoop Dogg
14. Hittas
15. Took His Time
16. Open Safe
17. Start This Shit Off Right ft. Ashanti & Mack Maine
18. Demon
19. Mess
20. Dope New Gospel ft. Nivea
21. Perfect Strangers
22. Used 2
23. Let It All Work Out

BITS-RECE: Calvin Harris, Funk Wav Bounces vol. 1. La corte dei non-miracoli

BITS-RECE: radiografia di un disco in una manciata di bit.
calvin-harris-funk-wav-bounces-vol1-1500x15001-137050013
È sempre molto interessante quando un dj decide di svincolarsi dalla singola hit per dar vita a un intero album, cioè a un progetto corposo firmato con il proprio nome. È interessante perché difficilmente un dj può fare tutto da solo, ma è quasi sempre costretto a chiamare a raccolta un numero più o meno consistente di altri artisti per dare anima ai brani e, molto più banalmente, renderli più appetibili al vasto pubblico.
Solo un paio di anni fa, è stato meraviglioso vedere quanti nomi blasonati (su tutti, Kylie, Britney e Sia) hanno risposto alla chiamata del decano dell’elettronica, Giorgio Moroder, per il suo ritorno dopo anni di silenzio, e oggi è altrettanto stupefacente vedere che razza di riunione di star è stato in grado di radunare Calvin Harris per il suo Funk Wav Bounces vol. 1.
Una parata di nomi da far impallidire un festival, che però non ha dato a questo disco il piglio che ci si sarebbe aspettato. Insomma, una corte dei miracoli che di miracoli non ne fa.

Il disco spazia tantissimo tra i generi, dal pop all’hip-hop, al funk (tantissimo), e paradossalmente quello che manca più di tutto è proprio la dance, o, meglio, l’EDM. Il titolo sembra infatti alludere all’arrivo di futuri capitoli di una saga che probabilmente non avrà tra i protagonisti la house e l’elettronica. Ponderata scelta programmatica di Harris, è chiaro, ma a cosa serve schierare in campo gente come Frank Ocean, Pharrell Williams, Future, Snoop Dogg, Katy Perry e Nicki Minaj – ma l’elenco è molto più lungo – se poi il risultato è avere tra le mani una manciata di canzoni che, dance o non dance, potrebbe aver scritto e interpretato chiunque? Non c’è niente di veramente brutto in questo album, ma date le premesse qui non ci si può accontentare: qui dentro c’è un concentrato di fuoriclasse, ognuno nel proprio campo, che si sono accontentati di prestare il nome a qualcosa di mediocre, mentre da un album così, prodotto da un gigante come Harris e con ospiti come questi, sarebbero dovuti partire missili atomici.

A volte l’unione non fa la forza.

#MUSICANUOVA: TLC, Way Back

unnamed (9)
Le TLC hanno segnato il corso dell’r’n’b e dell’hip-hop femminile degli ’90, diventando uno dei gruppi di maggior successo di tutti i tempi. La loro storia venne tremendamente funestata nel 2002, quando Lisa “Left Eye”, morì in un incidente durante le registrazioni del quarto album, 3D, che vide comunque la luce.
Da allora, le pubblicazioni del gruppo si sono limitate a un paio di raccolte e a qualche sporadica apparizione in pubblico, fino a quando non sono iniziate a circolare le voci di di un ritorno.
Oggi quel ritorno trova conferma in Way Back, nuovissimo singolo che vede T-Box e Chilli collaborare con un altro asso dell’hip-hop mondiale, Snoop Dogg. Il brano non tradisce la storia delle TLC ed è l’inizio di un nuovo capitolo che si concretizzerà il prossimo 30 giugno con il nuovo album.
“It’s Been A Long, Long Time Coming”, recitano le primissime parole di Way Back: abbiamo aspettato davvero a lungo, ma l’attesa è finita, e di colpo sono di nuovo gli anni ’90…