25 anni di “Merry Christmas”. Mariah Carey annuncia l’edizione deluxe


Mariah Carey
ha un merito. Cioè, ne ha molti, ma di uno in particolare dovrebbe andare orgogliosa: quello di aver trasformato un proprio brano in un classico natalizio.
Come è facile intuire, la canzone di cui sto parlando è All I Want For Christimas Is You, singolo di punta di Merry Christmas, il primo, fortunatissimo album dedicato al Natale pubblicato dalla super diva del pop nel 1994.

All I Want For Christmas Is You è infatti diventato negli anni un classicone delle feste al pari di Jingle Bells, White Christmas, O Holy Night o Let It Snow.
Un successo dimostrato anche dal fatto che puntuale, verso la fine di novembre, la canzone si ripresenta nelle classifiche di mezzo mondo, nonostante quest’anno siano 25 anni dalla pubblicazione del disco. E proprio per festeggiare degnamente questo importante anniversario, Mariah ha pensato di anticipare le feste di Natale al 1 novembre, quando farà ai fan un regalo sicuramente graditissimo. E’ quella infatti la data di pubblicazione di una speciale riedizione di Merry Christmas.

L’annuncio è arrivato lo scorso 23 settembre dalla diretta interessata tramite due video postati sulle pagine social.
La nuova versione dell’album sarà composta da 2 CD: il primo includerà i brani del disco originale, mentre nel secondo troveranno posto registrazioni live, remix, rarità e tracce mai pubblicate finora.

Se è vero che il Natale quando arriva arriva, quest’anno arriva prima… almeno per Mariah!

 

Disc 1
Silent Night
All I Want for Christmas Is You
O Holy Night
Christmas (Baby Please Come Home)
Miss You Most (At Christmas Time)
Joy to The World
Jesus Born on This Day
Santa Claus Is Comin’ to Town
Hark! The Herald Angels Sing
Jesus Oh What a Wonderful Child
God Rest Ye Merry Gentlemen

Disc 2
Sugar Plum Fairy Introlude
All I Want for Christmas Is You (Live at the Cathedral of St. John The Divine)
Silent Night (Live at the Cathedral of St. John The Divine)
Joy to the World (Live at the Cathedral of St. John The Divine)
Hark! The Herald Angels Sing / Gloria (In Excelsis Deo) (Live at the Cathedral of St. John The Divine)
Jesus Born on This Day (Live at the Cathedral of St. John The Divine)
Santa Claus Is Comin’ to Town (Live at the Cathedral of St. John The Divine)
Oh Santa!
Christmas Time Is in the Air Again
When Christmas Comes (duet with John Legend)
The Star
Lil Snowman
Santa Claus Is Comin’ to Town (Anniversary Mix)
All I Want for Christmas Is You (So So Def Remix)
All I Want for Christmas Is You (Mariah’s New Dance Mix Extended 2009)
Joy to the World (Celebration Mix)
Joy to the World (Flava Mix)
Sugar Plum Fairy Introlude (a cappella)

 

 

Esce il primo album natalizio di Raffaella Carrà: “Sogno un Natale senza più litigi”

Non è stato facile convincerla, ma alla fine ha ceduto: adesso anche Raffaella Carrà ha il suo album di canzoni natalizie. Si intitola Ogni volta che è Natale ed esce il 30 novembre, nei tempi giusti per riempire di musica le feste. E quando si parla della Carrà la musica è sempre sinonimo di luccicante allegria.
Stefano Patara, che si occupa della sezione Legacy di Sony Music, parla con un certo orgoglio di questo album come di “un disco che mancava, e che ora c’è”. A convincere la Raffa nazionale a dire di sì al progetto è stata la totale libertà di scelte che aveva davanti, potendo spaziare tra un ampio repertorio e soprattutto la possibilità di mettere in ogni classico natalizio qualcosa di nuovo e di personale, come del resto ha sempre fatto.
Ecco che allora evergreen come White Christmas, Happy XMas (War Is Over) e Jingle Bell Rock non sono solo l’ennesima reinterpretazioni di canzoncine-strenna, ma vengono riarrangiate e trasformate, con l’intervento di Valeriano Chiaravalle: il brano di John Lennon diventa per esempio un valzer accompagnato dal Piccolo Coro dell’Antoniano.
Accanto ai classiconi ecco però che la personalità della Carrà si fa sentire con alcune chicche come la rumba di La Marimorena, suonata da una vera band di gitani, o Halleluja di Leonard Cohen, anche se nulla ha di natalizio, eseguita insieme a due cantanti liriche.

L’amore di Raffaella per il mondo latino emerge anche in Feliz Navidad, che la Carrà definisce però “una spina nel fianco”: “Volevo farla come un reggaeton, avevo anche trovato un rapper con cui realizzarla, ma il mio editore non ha voluto. Oggi tutti fanno il reggaeton, perché io no? Non avrei intaccato la spiritualità del Natale, perché il testo del brano non parla di Gesù. Non c’è stato niente da fare, mi è andata male. Per sfregio mi verrebbe voglia di proporla in versione reggaeton in televisione, ma poi la gente si aspetterebbe di trovarla così anche nel disco”.
Quello che lega Raffaella alla Spagna e a tutto il mondo latino è un rapporto di lunga data, nato ai tempi di Fiesta: “Per motivi di tempo quest’anno non potrò fare promozione nei Paesi latini, ma il disco uscirà anche lì, magari un po’ in sordina. Per il prossimo anno ci potrà essere l’occasione di andare a promuoverlo anche là, vedremo”.

A completare la scaletta dell’edizione standard del disco (in tutto le edizioni sono quattro) è un brano inedito, scritto da Daniele Magro, Chi l’ha detto, presente anche nella versione spagnola: “Il video mostra un Natale alla Carramba, pieno di sorprese e di incontri inaspettati. Lo ha realizzato Gianluca Montesano, facendo un lavoro delizioso, dolcissimo. Non volevo comparire, preferivo che al centro ci fossero le storie degli altri, ma me l’ha chiesto Sony, così abbiamo pensato di farmi comparire da un televisore. Ho voluto che venisse rappresentata anche la famiglia omosessuale, è stata una mia richiesta. So di essere di molto amata dalla comunità gay e so di essere un’icona per loro, anche se lo sono diventata senza volerlo, perché non ho fatto nulla. Ho iniziato a conoscere il mondo gay fin dalla prima Canzonissima, quando ricevevo lettere di ragazzi che mi parlavano delle difficoltà e della sofferenza che provavano cercando il dialogo in famiglia, e non sono mai riuscita a capire quel gap. Non ho mai avuto la sensazione di fare una rivoluzione, la libertà è sempre stata la parola chiave della mia carriera. Se c’è un segreto per durare nel tempo, forse è non tirarsela, non prendersi mai sul serio fino in fondo”.

Almeno per ora Raffaella esclude un ritorno live e un programma televisivo, mentre per questo Natale si augura che tutti riescano a “buttare nel cestino il verbo litigare, perché il litigio porta quasi sempre alla violenza, e le donne sono quelle che la subiscono di più. Ho avuto la fortuna di lavorare con uomini che mi hanno sempre sostenuta e hanno creduto in me. In tempi come questi, in cui si parla tanto di femminicidio, vorrei alle donne di stare attente, soprattutto quando vanno all’ultimo appuntamento con il loro ex compagno, perché l’ultimo appuntamento è il più pericoloso. Ma con gli uomini dobbiamo anche saper dialogare, perché non siamo da sole al mondo”.  
Ma come sarà il Natale in casa Carrà: “I regali preferisco sempre farli, perché mi piace regalare qualcosa pensando appositamente a quella persona, e chi mi conosce sa che anch’io non amo i regali inutili. Piuttosto, preferisco un cencio da cucina a un inutile soprammobile. La sera della vigilia mangerò gli spaghetti col tonno, un’abitudine che ho imparato da Mastroianni”.

Oltre alla versione standard, l’album uscirà anche in Deluxe Edition, (CD standard + disco bonus con 19 hit), LP in due “colorazioni”, silver limited edition e white e Super Deluxe (un 45 giri con un particolarissimo formato a stella, i 2 CD della deluxe version, + un prezioso portachiavi con gli auguri di buone Feste di Raffaella. Quest’ultima sarà un’edizione limitata e numerata in 2000 copie, 500 delle quali conterranno un regalo speciale dell’artista).

Raffaella Carrà presenterà il disco al pubblico in due eventi instore: sabato 1 dicembre a Milano (Mondadori Megastore, ore 17.30, piazza Duomo) e giovedì 6 dicembre a Roma (La Feltrinelli, ore 18, via Appia Nuova 427).

Ogni volta che è Natale: l’album natalizio di Raffaella Carrà esce il 30 novembre. Quattro le versioni disponibili

RAFFAELLA CARRA'_copertina disco OGNI VOLTA CHE E' NATALE
Il ritorno discografico di Raffaella Carrà è ormai ufficiale e ora ha anche una data: venerdì 30 novembre.
E’ questo il giorno in cui uscirà Ogni volta che è Natale, il nuovo album dedicato al Natale di una delle icone della musica italiana.
Subito dopo la data di pubblicazione, la Carrà lo presenterà al pubblico in due eventi instore: sabato 1 dicembre a Milano (Mondadori Megastore, ore 17, piazza Duomo) e giovedì 6 dicembre a Roma (Porta di Roma, ore 17, via Alberto Lionello).

Ogni volta che è Natale sarà disponibile in quattro edizioni:
standard CD (conterrà 9 brani classici del Natale e l’inedito Chi l’ha detto)
deluxe edition (CD standard + disco bonus con 19 hit dell’artista)
standard LP (conterrà i brani del CD standard e si presenterà in due “colorazioni”: silver limited edition e white)
super deluxe (composta da un 45 giri con un particolarissimo formato a stella, i 2 CD della deluxe version, + un prezioso portachiavi con gli “auguri” di buone Feste di Raffaella Carrà). Quest’ultima sarà un’edizione limitata e numerata (saranno pubblicate, infatti, solo 2000 copie, 500 delle quali conterranno un regalo speciale dell’artista).

La prenotazione è disponibile su Amazon e da venerdì 9 novembre su iTunes.

Queste le tracklist delle quattro edizioni:

STANDARD
Chi l’ha detto (inedito)
White Christmas
La Marimorena
Happy Xmas (War Is Over)
Merry Christmas Everyone (R. Carrà version)
Halleluja
Feliz Navidad
Buon Natale
Jingle Bell Rock
Navidades Han Llegad

DELUXE VERSION (2CD)
Oltre alle tracce della standard version, il secondo CD conterrà:
Rosso Rock
Conga
Far L’amore (Bob Sinclar & Raffaella Carrà)
Keep On (Raffaella Carrà feat. John Biancale)
Tuca Tuca
Forte (Raffaella Carrà feat. Bob Sinclar)
Pedro
Adiós amigo
Replay
Rumore
Ballo ballo
Satana
53 53 456
Fiesta
Fun Fun Fun
Luca
Ché dolor
Hold Me
Tanti auguri

LP
Stessa tracklist della standard version

SUPER DELUXE
45 giri (Lato A, Chi l’ha detto e Lato B, Merry Christmas Everyone) + DELUXE VERSION

Raffaella Carrà mantiene la promessa: il nuovo album arriva a Natale

cover disco_Ogni volta che è Natale
Ogni volta che è Natale
 è la sorpresa sotto l’albero di Raffaella Carrà.

Un disco di canzoni natalizie, “scintillante” già a partire dalla copertina: da vera “star” del mondo dello spettacolo, Raffaella canta e balla in un’enorme e sfavillante stella dorata su uno sfondo bianco neve.

Svelato, così, il secret project che, nei primi giorni di agosto, l’artista aveva annunciato dalla sua pagina Twitter scatenando da subito le fantasie dei fan, e non solo loro: “Vi sto preparando una bellissima sorpresa per Natale”.

Il disco uscirà in vista delle prossime festività.

Il Natale malinconico e felice di Sergio Sylvestre

Il Natale di Sergio Sylvestre sa prima di tutto di famiglia. E quello di quest’anno sarà in qualche modo diverso dagli altri perché sarà il primo senza suo padre.
Inevitabile quindi pensare che il clima delle feste porti con sé anche un velo di malinconia, come del resto accade a molti di noi, riscaldato però dall’impegno a essere felice.
Proprio quest’anno Sergio celebra il Natale con un album in tema, e trattandosi del “Big Boy” non poteva che essere un Big Christmas.
BOOKLET_SYLVESTRE_CHRISTMAS_Layout 1
Un disco che si muove nel solco della tradizione senza effetti speciali, con i classici natalizi e qualche sorpresina infilata qua e là, con un’intensa versione di Hallelujah e una delle più convincenti interpretazioni di I Will Follow Him, brano reso celeberrimo da Sister Act, che si siano sentite in giro ultimamente. O ancora Over The Rainbow, che con il Natale non ci ha molto a che vedere, ma che si prende posto molto agevolmente tra le tonalità avvolgenti del resto dell’album.
Immaginate tre fratellini scalmanati
che non vedono l’ora di scartare i loro regali.
Immaginate un papà haitiano entusiasta,
coloratissimo tutto l’anno, che a Natale
manifesta il massimo della sua euforia.
Immaginate una mamma messicana
fortemente legata alle tradizioni religiose.
Questo è il Natale della mia famiglia: un ’esperienza
così intensa da andare oltre ogni immaginazione.
Il Natale è sempre stato per me una buona occasione
per star bene, per essere felice e per rendere
felice chi amo davvero.
Questo è il mio modo per rendere speciale
il Natale anche quest’anno.
Il primo Natale senza mio padre ma anche
il primo Natale in cui farò tesoro
del suo consiglio più importante: essere felice!
Sergio
 

BITS-RECE: Kaskade, Kaskade Christmas. Natale sul dancefloor

BITS-RECE: radiografia emozionale di un disco in una manciata di bit.
coveralbum
Che Natale sia un momento per battere cassa è una delle più elementari ovvietà del mercato, anche quello discografico. Tra strenne, cofanetti, riedizioni e album in tema, ogni anno veniamo travolti da una vera e propria ondata, spesso di prodotti di discutibile interesse.

Poi per fortuna ogni tanto qualcosa che fa drizzare le antenne arriva.
Quest’anno uno di quei casi è Kaskade Christmas, il progetto natalizio di Kaskade, DJ e producer americano, uno dei maghetti della house degli ultimi anni.
Il suo è un Natale non convenzionale, fatto di classiconi rimaneggiati e inediti farciti di beat, ma senza l’effetto tamarraggine.
Circondato da uno squadrone di amici (Ilsey e Jane XØ tra gli altri), il buon Kaskade riprende evergreen Silent Night, Holy Night e Santa Baby e si diverte a giocare con i ritmi, li stira, li allunga, li accorcia, li veste di beat e si prende la responsabilità anche di qualche svisata melodica, senza rinunciare però a quell’aura speciale che ogni brano di Natale deve avere per statuto.
E anche con gli inediti la formula funziona benissimo.
In Cold December e Winter Wonderland ci mette pure la voce.
Se a Natale capitate sul dancefloor, potreste incontrarci Kaskade….
Unconventional Christmas.

Happy Christmas: Giuliano Palma esorcizza il Natale con lo ska

C’è chi vive il Natale con gioia, chi con malinconia, chi lo prende come un occasione per rivivere le atmosfere d’infanzia e chi lo schiva con angoscia. Quest’ultimo caso è quello di Giuliano Palma.
IMG_1655B ph credit Guido Morozzi
Per anni la scusa degli impegni lavorativi a ridosso delle feste lo ha esonerato – con un certo sollievo – dai festeggiamenti, ma arriva un momento in cui al Natale non si può sfuggire. Come affrontarlo allora, senza soccombere nel panico tra regali, addobbi e pasti di bibliche proporzioni?
Semplicemente immergendovisi dentro fino al collo, per esorcizzarlo.
E così ha fatto il buon Giuliano, con Happy Christmas, un album natalizio di 10 classiconi in tema rivisitati, come era ovvio, in chiave ska, primo lavoro dell’artista dopo il recente ingresso nella famiglia Sony.
I “must have” ci sono tutti, da White Christmas a Let It Snow, da Happy Xmas a Jingle Bells, fino a All I Want For Christmas Is You, forse l’ultimo brano in ordine di tempo a essere entrato a tutti gli effetti tra gli evergreen delle feste (“Chi l’ha scritto meriterebbe un monumento, perché quella canzone ha tutto lo spirito della Motown, e poi Mariah Carey è una delle migliori interpreti in circolazione da sempre”).
Giuliano_Palma_HappyChristmas_AlbumCover - bassa
Un Natale a modo suo, quello di Palma, scanzonato e allegrotto quanto basta per tenerne alla larga ogni possibile inquietudine.
E allora niente paura, buon Natale da Giuliano Palma!

A Milano arriva il Pornhub Christmas Store

pornhub christmas store-2
Pornhub
, la principale destinazione online d’intrattenimento per adulti, ha annunciato oggi che, in contemporanea con New York, aprirà a Milano il temporary shop ufficiale in occasione del Natale.

Lo store si troverà in via De Cristoforis 5, a due passi da Corso Como. Accanto a grandi marchi di lusso come Louboutin, Chiara Ferragni e Moschino, Pornhub offrirà ai fan europei un’occasione unica per poter acquistare abbigliamento e gadget in edizione limitata.
Il Pornhub Christmas Store sarà aperto al pubblico dall’1 al 31 dicembre con i seguenti orari: da martedì a domenica 10-20, lunedì 13-20.
L’ingresso sarà vietato ai minori di 18 anni.
Lo store, un atelier di 60 metri quadrati situato in un tipico cortile milanese, rappresenta la prima presenza fisica del brand in Europa, e sarà la perfetta occasione per uno shopping natalizio alternativo.
“In quanto brand online, le interazioni con i nostri fan si sono sempre limitate al sito e ai nostri canali sui social network. Grazie all’aumento della nostra brand awareness ci stiamo espandendo verticalmente verso altri settori, come il retail, e proprio per questo stiamo cercando nuove modalità per interagire con i nostri fan” – ha dichiarato Corey Price, Vice President di Pornhub “Da qui la decisione di aprire uno store in Europa in contemporanea con quello di New York. Perché proprio in Italia? I nostri fan italiani sono sempre molto partecipi e attenti alle nostre iniziative. Inoltre il Bel Paese è famoso per il suo stile di vita passionale: l’arte, la moda, il cibo e l’amore rendono l’Italia il paese perfetto per questo store natalizio.”
Oltre alla linea di abbigliamento e gadget ufficiali, nello store saranno presenti prodotti in esclusiva come la linea di lubrificanti di Pornhub, le Pornhub Premium Cards e la nuova linea di Sex Toy Pornhub in collaborazione con Ann Summers.
Grazie alla partnership con la creative factory milanese Freak & Chic, nello store sarà disponibile SQUILLO, il gioco di carte satirico più venduto d’Italia, oltre a prodotti in limited edition disegnati per Pornhub da alcuni dei più importanti disegnatori e fumettisti italiani come Roberto Recchioni, Davide Toffolo, Tanino Liberatore e Fumettibrutti.
Un temporary store Pornhub aprirà anche a New York, in occasione del Black Friday 2017 al 70 di Wooster Street a SOHO, e offrirà un’ampia gamma di prodotti selezionati e capi d’abbigliamento ispirati all’iconico logo del brand, oltre alla linea di streetwear creata in partnership con Richardson.
Lo store di Milano ospiterà anche eventi e firmacopie con ospiti come Malena, la Pornostar numero 1 di Rocco Siffredi, Immanuel Casto, che presenterà il nuovo SQUILLO Deep Space 69, artisti, dj set, e molto altro.
Per restare aggiornati, visitate l’evento Facebook ufficiale dedicato al Pornhub Christmas Store: https://www.facebook.com/events/138642326793836/

BITS-RECE: Pentatonix, A Pentatonix Christmas. Un (altro) Natale a cinque voci

BITS-RECE: radiografia di un disco in una manciata bit.a-pentatonix-christmas-album-cover-1
Vi faccio una confidenza: non sono particolarmente fan degli album natalizi. Ne ho ascoltato un po’ nel corso del tempo e la sensazione è quasi sempre stata quella di trovarmi davanti alla stessa zuppa riscaldata ogni anno e “ricondita” con salsine diverse. Ma sempre di quella zuppa si trattava: pop, r’n’b, swing, jazz, rock, new age, mettetele come volete, ma di risentire le medesime 10/15 canzoni riproposte da chiunque, anche basta!
Salvo solo Mariah, l’unica, dopo Bing Crosby, capace di trasformare un inedito – All I Want For Christmas Is You – in un classico, che tra l’altro mezzo mondo ha già coverizzato.
E salvo anche la nuova proposta natalizia dei Pentatonix, A Pentatonix Christmas, il secondo album dedicato alle feste della più famosa band vocale in circolazione negli ultimi anni. Già il fatto di avere dei classici natalizi rivisitati a cappella è un buon motivo per dargli un ascolto, ma i motivi diventano due se i ragazzi vanno a ripescare brani non così scontati.
Oddio, nel loro primo “natalalbum” avevano già pagato il dazio alle varie Santa Claus Is Coming To Town e Silent Night, ma anche in quel caso avevano avuto l’accortezza di proporre qualcosa che non fosse proprio prevedibilissimo.
Con il secondo album di strenne, accanto a O Come, All Ye Faithful e White Christmas, è la volta di I’ll Be Home For Christmas, Coventry Carol e Coldest Winter (firmata Kanye Western). In più, ci hanno infilato due pezzi originali, The Christams Sing-Along e Good To Be Bad e per il lancio hanno pensato a una cover di Hallelujah di Cohen.
Scelta abusata quest’ultima, già, ma gli è venuta così bene……..