JACK SAVORETTI: il 10 maggio esce “MISS ITALIA”, il primo album di inediti completamente in italiano.

7 album pubblicati in quasi 20 anni di carriera – 2 dischi arrivati al n.1 in UK
oltre un milione di copie vendute, autore e cantautore che vanta collaborazioni con
Bob Dylan, Kylie Minogue, Mika, Nile Rogers, James Blunt, Shania Twain, Elisa, Ex-Otago

 JACK SAVORETTI

Il 10 maggio esce

 “MISS ITALIA”

 Il primo album di inediti
per la prima volta completamente in italiano

JACK SAVORETTI, una voce ruvida, appassionata e struggente che ammalia e rapisce incarnando alla perfezione la fisionomia del giovane cantautore, è pronto per il suo ritorno discografico con un progetto completamente inedito.
Il prossimo 10 maggio uscirà “MISS ITALIA”, il primo album interamente in italiano del cantautore italo inglese (Capitol Records italy/Universal Music Italia). L’album è disponibile in pre-order a partire da oggi su https://jacksavoretti.lnk.to/MissItalia. 

«Vorrei che le persone ascoltando questo disco lo percepiscano come un disco di Jack Savoretti, senza pensare a quale sia la lingua in cui canto. È in italiano ma è Jack Savoretti non è un disco di Savoretti in italiano”, ci tiene a sottolineare Jack Savoretti annunciando questo nuovo progetto a lui molto caro.

Un legame, quello di Jack, con la musica italiana andato in scena anche lo scorso 9 febbraio sul palco del Teatro Ariston di Sanremo in occasione della 74° edizione del Festival della Canzone italiana dove Savoretti ha interpretato insieme a Diodato “Amore che vieni, amore che vai” di Fabrizio De André, artista a cui Savoretti è molto legato essendo stato uno dei pilastri della sua formazione artistica.

Ma non è tutto: il 22 febbraio, infatti, uscirà in tutto il mondo “Senza una donna (Without A Woman)” di Zucchero in una versione riarrangiata e riprodotta featuring Jack Savoretti.
Per Savoretti ricantare questa canzone (originariamente pubblicata da Zucchero e Paul Young) non è solo un grande onore ma ha per lui una profonda importanza personale: Questa canzone mi permise di riunire per la prima volta le mie due identità. Da una parte l’italiano, la lingua di mio padre che io all’epoca parlavo poco ahimè ma che comprendevo sicuramente di più dei miei coetanei inglesi, e dall’altra l’inglese, la lingua di mia madre che la cantava in casa duettando con mio padre. Senza una donna riassumeva la loro unione, il loro rapporto, esattamente come me, metà italiano e metà inglese”. 

Dopo aver annunciato alcuni appuntamenti in Gran Bretagna, Germania, Polonia e Svizzera, Savoretti ha annunciato le prime date italiane che lo vedranno impegnato in questo 2024 in luoghi davvero unici del nostro paese come Gardone Riviera (il 7 luglio al Tener-a-mente Festival), Marina di Pietrasanta (il 31 luglio al Teatro La Versiliana), Bologna (il 16 dicembre all’Europauditorium) e Roma (19 dicembre all’Auditorium della Conciliazione). Per informazioni: vivoconcerti.com.

Oltre un milione di copie vendute grazie a 7 album pubblicati in lingua inglese (di cui 2 arrivati al primo posto della classifica UKin oltre 10 anni di carriera e 20 anni di ricerca espressiva, JACK SAVORETTI ha scritto numerose pagine di canzoni e poesie raccontando una vita da viaggiatore alla ricerca della sua anima artistica divisa tra l’Inghilterra (dove è nato e tutt’ora vive), l’Italia (da cui prende il cognome e una forte passione per la poesia e il romanticismo), la Svizzera (dove ha studiato) e il mondo intero, attraverso cui ha viaggiato negli anni per riuscire a trovare il suo suono, il suo modo di esprimere se stesso.
Culturalmente eclettico e influenzato dalla musica cantautorale americana, inglese e italiana, inizia ancora Savoretti ha iniziato giovanissimo a scrivere poesie. Sarà la madre, una ex modella che frequentava nei suoi anni giovanili Jimi Hendrix e i Rolling Stones, a suggerirgli di prendere in mano una chitarra e di trasferire in musica le sue parole. Il risultato è un insieme di melodie semplici e incisive dominate dal suono della chitarra acustica e da una rara attenzione ai testi che lo porta ad essere spesso paragonato ai grandi cantautori della tradizione anglosassone.
Savoretti può vantare un lungo elenco di collaborazioni che vanno dal pilastro del cantautorato americano Bob Dylan alla diva australiana del pop Kylie Minogue passando per Nile Rogers, James Blunt, Shania Twain ma anche Ex Otago e Elisa.

JACK SAVORETTI TOUR 2024 – CALENDARIO DATE
Domenica 7 luglio 2024 | Gardone Riviera (BS) @ Tener-A-Mente Festival
Mercoledì 31 luglio 2024 | Marina Di Pietrasanta (LU) @ Teatro La Versiliana
Lunedì 16 dicembre 2024 | Bologna @ Europauditorium
Giovedì 19 dicembre 2024 | Roma @ Auditorium Della Conciliazione

JENNIFER LOPEZ: Fuori il nuovo album “THIS IS ME… NOW”.

JENNIFER LOPEZ

HEAR IT. SEE IT. LIVE IT.

 

THIS IS ME…NOW: THE ALBUM THIS IS ME…NOW: A LOVE STORY

FUORI ORA

Il tanto atteso capitolo musicale di Jennifer Lopez This Is Me…Now è iniziato, con l’uscita di un nuovo album completo e di un film ispirato alla musica.

L’uscita di This Is Me…Now, il primo album in studio della Lopez dopo quasi un decennio, celebra l’anniversario dell’album gemello This is Me…Then, completando un percorso durato 20 anni. L’album, scritto e prodotto da JLo e Rogét Chayed – con Angel Lopez, Jeff “Gitty” Gitelman, HitBoy, Tay Keith e INK tra gli altri – mescola senza sforzo R&B, suoni pop contemporanei e ritmi hip-hop combinati con la sua voce emotiva, ed è il suo più onesto e personale.

This is Me… Now: A Love Story è una storia d’amore mai vista prima. Una rivisitazione musicale e visiva della sua vita amorosa guidata da una narrazione intima, riflessiva, sexy, divertente e fantastica, sottoposta al pubblico scrutinio. Insieme al regista Dave Meyers, JLo crea un’esperienza cinematografica immersiva che ridefinisce il genere: una stravagante festa visiva e sonora con formidabili coreografie, camei di star, costumi, scenografie e immagini degne di un blockbuster. Sebbene sia uno spettacolo sorprendente e vivido, il film è in definitiva un’ode sincera al viaggio di autoguarigione di Jennifer Lopez e alla sua eterna fiducia nel finale delle favole. Il pubblico rimarrà affascinato e se ne andrà con la speranza che il vero amore possa essere più di un sogno.

 

Amazon MGM Studios ha acquisito e distribuirà il film di Nuyorican Productions This Is Me…Now: A Love Story su Prime Video in più di 240 paesi in tutto il mondo. Nuyorican/BMG distribuirà l’attesissimo This Is Me…Now: The Album.

GIANNA NANNINI annuncia “SEI NEL L’ANIMA”, il nuovo album fuori venerdi 22 marzo.

GIANNA NANNINI

ANNUNCIA

 

SEI NEL

L’ANIMA

IL NUOVO PROGETTO DISCOGRAFICO

12 BRANI INEDITI

FUORI VENERDÌ 22 MARZO

GIÀ DISPONIBILE IN PRESAVE E PREORDER

 

DAL 2 MAGGIO SOLO SU NETFLIX SEI NELL’ANIMA

IL FILM CHE RACCONTA L’INIZIO DELLA SUA STORIA

 

IN PARTENZA A NOVEMBRE 2024

IL SEI NELL’ANIMA TOUR – EUROPEAN LEG

 

Gianna Nannini torna nel 2024 con un progetto che unisce un nuovo album, un film e un tour internazionale sotto il marchio di una delle sue hit più iconiche: SEI NELL’ANIMAUn rimando alle sonorità più vicine al soul, allo stato d’anima, allo stile che da sempre caratterizza il suo modo di essere e di fare musica.

 

A distanza di cinque anni dall’ultimo progetto discografico, Gianna Nannini pubblica un album di inediti che è già manifesto, SEI NEL L’ANIMAin uscita venerdì 22 marzo su etichetta Columbia Records/Sony Music Italy.

Anticipato dal singolo SilenzioSEI NEL L’ANIMA è il concept album con cui la rockeuse italiana per antonomasia ha scelto di condividere con il suo pubblico una nuova missione in musicadonare se stessa attraverso dodici tracce inedite che sprigionano il suo personalissimo essere nell’anima, partendo dalle radici soul e blues da cui tutto è nato.

 

SEI NEL L’ANIMA è già disponibile in presave e preorder in tre versioni vinile (vinile nero, vinile bianco autografato in esclusiva su Amazon.it, vinile grigio autografato e numerato in esclusiva solo sullo store Sony Music) e CD (versione autografata in esclusiva per LaFeltrinelli).

Leitmotiv del tanto atteso comeback di Gianna NanniniSei nell’anima è anche il titolo del film dal 2 maggio solo su Netflix: un frammento della sua storia, trent’anni raccontati partendo dall’infanzia, dalle radici della sua vita e della sua carriera fino alla consacrazione, passando da una svolta che trancia di netto in due parti la vita di Gianna, tanto da considerarla la sua vera nascita: l’anno 1983.

Dall’autunno 2024 il grande ritorno live con la tournée internazionale Sei nell’anima tour – European Leg – distribuita da Friends & Partners e co-prodotta con 3Monkeys: 5 grandi anteprime europee in partenza da Zurigo il prossimo 25 novembre.

I biglietti del Sei nell’anima tour – European Leg sono disponibili sul sito www.friendsandpartners.it e nei punti vendita autorizzati.

SEI NEL L’ANIMA – TRACKLIST

 

  1. ****
  2. Silenzio
  3. Io voglio te
  4. Lento lontano
  5. Filo spinato
  6. Tutta la vita
  7. Il buio nei miei occhi (I’d rather go blind)
  8. Bang
  9. Maledetta confusione
  10. Ciao è meglio di goodbye
  11. Stupida emozione
  12. Mi mancava una canzone che parlasse di te

TAYLOR SWIFT annuncia il nuovo album “TORTURED POETS DEPARTMENT” fuori il 19 aprile.

TAYLOR SWIFT

ANNUNCIA IL NUOVO ALBUM

THE TORTURED POETS DEPARTMENT

FUORI IL 19 APRILE

ENTRA NELLA STORIA DEI GRAMMY AWARDS

È LA PRIMA ARTISTA A VINCERE 

4 VOLTE IL PREMIO PER 

“ALBUM OF THE YEAR”

NEL 2024 L’ARTISTA SARÀ LIVE IN ITALIA CON L’ERAS TOUR

A SAN SIRO IL 13 E 14 LUGLIO
IN 2 DATE EVENTO COMPLETAMENTE SOLD OUT

Per preordinare “THE TORTURED POETS DEPARTMENT”: https://isl.lnk.to/TheTorturedPoetsDepartment

Taylor Swift ha sorpreso i fan di tutto il mondo annunciando l’uscita di “THE TORTURED POETS DEPARTMENT”, il suo nuovo album, l’undicesimo in carriera, fuori ovunque il prossimo 19 aprile. L’album è attivo in preorder e sarà disponibile in 4 formati sullo shop di Universal: LP, CD deluxe, CD standard e cassetta.

L’artista multiplatino e regina del pop internazionale è entrata nella storia dei Grammy Awards stipulando il record di prima artista a vincere per quattro volte il premio come “Album of the year” con “Midnights”, dopo aver già vinto in precedenza con “Fearless” (2010), “1989” (2016) e “Folklore” (2021). Prima di lei ci erano riusciti solamente Stevie Wonder, Paul Simon e Frank Sinatra vincendone tre.

Ritirando il Grammy Awards – il 13esimo della sua carriera – per “Album of the year” per “Midnights”, album certificato disco di platino in Italia, che ha conquistato anche il premio come “Best pop vocal album”, Taylor Swift ha annunciato l’uscita del nuovo album con queste parole: “So che il modo in cui ha votato la Recording Academy è un riflesso diretto della passione dei fan. Quindi voglio ringraziare i fan svelando un segreto che ho tenuto nascosto negli ultimi due anni, ovvero che il mio nuovissimo album uscirà il 19 aprile”. Tramite i social, l’artista poi ha spiegato il concept di “THE TORTURED POETS DEPARTMENT”:

“E così entro in scena con le prove

Il mio stemma appannato

Le mie muse, acquisite come lividi

I miei talismani e ciondoli

Il tic,

tic,

ticchettio

di bombe d’amore

Le mie vene di inchiostro nero come la pece

Tutto è lecito in amore e in poesia…

Cordiali saluti,

The Tortured Poets Department”

L’annuncio di THE TORTURED POETS DEPARTMENT arriva dopo “1989 (Taylor’s Version)”, uscito il 27 ottobre 2023 e certificato disco d’oro in Italia. È la quarta re-incisione della discografia di Taylor Swift, dopo “Fearless”, “Red” e “Speak Now”, uscito il 7 luglio 2023, tramite la quale l’artista ha deciso di regalare ai suoi fan anche 5 nuove canzoni: “Slut!” (Taylor’s Version) (From the Vault), da oggi in radio, “Say Don’t Go (Taylor’s Version) (From the Vault)”, “Now That We Don’t Talk (Taylor’s Version) (From the Vault)”, “Suburban Legends (Taylor’s Version) (From the Vault)” e “Is It Over Now? (Taylor’s Version) (From the Vault)”, singolo che si trova nella Top10 della classifica Earone delle radio da 3 settimane.

Con il suo “Eras Tour”, vicino al miliardo e mezzo di dollari di incasso (che le permetterà di battere il record detenuto da Elton John), Taylor non smette di stupire i suoi fan, con un live della durata di 3 ore, una scaletta composta da 44 brani che comprende tutti i suoi album tra cui le registrazioni “Taylor’s Version”. Il tour, che approderà anche in Italia allo Stadio San Siro con due date evento il 13 e il 14 luglio, sta generando sold out su sold out con il pubblico in delirio, tanto che durante gli show di Seattle il live ha registrato vibrazioni simili a quelle di un terremoto di magnitudo 2.3.

Taylor ha raggiunto un record importante entrando nella Billboard 200 chart con dieci dei suoi album nella top 100, classificandosi come gli album più ascoltati questa settimana negli Stati Uniti. Agli MTV Video Music Awards di quest’anno ha collezionato il numero maggiore di candidature con 8 nomination, tra cui “Video of the Year”, categoria di cui detiene il record per aver vinto per tre anni consecutivi. Taylor Swift ha inoltre collezionato diversi premi tra la fine dello scorso anno e l’inizio del 2024 tra cui: quattro Grammy Awards, cinque MTV Video Music Awards e sei American Music Awards.

Amalfitano e Bianconi: bruciare d’amore. Anzi, di fosforo

Hai mai provato l’effetto fosforo?
Io l’ho sperimentato diverse volte, sempre con le canzoni, ma magari tu lo hai provato con un film, o con un quadro. Con il tempo ho anche imparato a riconoscerlo da subito.
Non sapendo come definirlo, lo chiamerò “effetto fosforo”, e ti spiego anche il perchè.

Succede così: sento una canzone per la prima volta e penso “bah…”. Cioè, non è che non mi piaccia proprio, ma tutto sommato mi lascia indifferente. Anzi no, non è esattamente indifferenza, è più un “sì, carina, ma nulla di che”.

Poi, dopo qualche giorno, o la riascolto per caso o mi si ripresenta in testa da sola, ed è lì che si innesca “l’effetto fosforo“. Perchè inizio a capire che in quella canzone c’è qualcosa di magnetico, qualcosa che non so spiegare: forse è nel giro melodico, forse nel canto, forse in uno strumento, ogni volta può cambiare, e mi accorgo che quel brano lo voglio riascoltare, e ancora, e poi ancora, a loop, anche per giorni, fino a quando mi si pianta in testa e capisco che sarà amore. Anzi, lo è già.

Negli anni questa cosa mi è capitata diverse volte: andando a memoria, con “That don’t impress me much” di Shania Twain, “Bruci la città” di Irene Grandi, “Stand inside your love” degli Smashing Pumpkins, ma persino con “Poker face” di Lady Gaga.
Ogni volta sono farfalle nello stomaco.

Ovvio che col passare del tempo l’entusiasmo si ridimensiona, ma il bello sta proprio in quei primi momenti in cui capisci che da un “meh..” stai passando a un “WOW!!”

Come dicevo, con il tempo ho imparato a capire subito quando una canzone mi provocherà ‘l’effetto fosforo”. Ed è proprio quello che è successo in questi giorni – appunto – con “Fosforo” di Amalfitano e Francesco Bianconi.

L’ho sentita giorni fa, non mi ha colpito, ma sapevo che lo avrebbe fatto, e così è stato. Ci ha messo quasi una settimana, ma poi è esplosa come un’atomica, e lo ha fatto senza che forzassi nulla.

È entrata a gomitate nel cervello, e ancora adesso sta ferma lì. Anzi, non sta ferma per nulla, gira vorticosamente!
“Fosforo” è un brano matto, disgraziato, di quelli che ti fanno ridere e gridare.
“Tienimi la mano diva / che mi balla lo sguardo”, un incipit che sa di moderna saga epica. Una suggestione abbagliante che dura giusto il tempo di un lampo, prima che si inneschi la detonazione sonora: percussioni, chitarre, basso, persino archi. Tutto freme, arde, si scalda, brucia.
Il giro armonico è una giostra selvaggia, le note crescono e si scaldano mano a mano, mentre sotto scalpita e si agita una commistione salmastra di sensualità ustionante e disperazione d’amore.
Perché “Fosforo” è anche la più folle canzone d’amore uscita negli ultimi anni. Anzi, “Fosforo” è soprattutto una canzone d’amore.

Io l’amore non potrei immaginarlo diversamente, un’onda incandescente che ti arriva addosso “e mi prende la testa e scende giù nel cuore / e poi risale come di rimbalzo e mi fa lacrimare”.

Che sia anche questo l’effetto fosforo?

PET SHOP BOYS. annunciano il loro nuovo album “NONETHELESS” in uscita il 26 aprile.

I PET SHOP BOYS

annunciano

IL LORO ATTESISSIMO NUOVO ALBUM IN STUDIO
DAL TITOLO “NONETHELESS”
IL 26 APRILE
SU ETICHETTA PARLOPHONE RECORDS

IL SINGOLO “LONELINESS” È DISPONIBILE DA OGGI,

CON ‘NONETHELESS’ I PSB COLLABORANO PER LA PRIMA VOLTA CON
IL PRODUTTORE JAMES FORD. L’ALBUM VEDE ANCHE IL RITORNO DEL DUO ALLA PARLOPHONE, L’ETICHETTA CHE HA PUBBLICATO I LORO ALBUM DI PIU’GRANDE SUCCESSO TRA IL 1985 E IL 2012.

AD APRILE 2024 IL 40° ANNIVERSARIO DEL PRIMO SINGOLO DEI PET SHOP BOYS, LA VERSIONE ORIGINALE DI “WEST END GIRLS”.

Pet Shop Boys danno il via al 2024 con l’annuncio sia della pubblicazione di un nuovo album in studio di 10 tracce, dal titolo “nonetheless”, in uscita il 26 aprile su etichetta Parlophone Records che di cinque show alla Royal Opera House di Londra a luglio.

L’album è il primo del duo con il produttore James Ford, che ha già lavorato con artisti del calibro di Arctic Monkeys, Depeche Mode, Blur, Gorillaz e Simian Mobile Disco.

Il singolo “Loneliness”, che i PSB descrivono come “musica di un certo livello con un testo riflessivo”, è ora disponibile in formato digitale e sarà pubblicato in formato CD singolo il 16 febbraio.

Da oggi è disponibile il pre-order dell’album ( https://wmi.lnk.to/nonetheless)che darà l’accesso all’acquisto prioritario dei biglietti per una serie di cinque show molto speciali dei PSB alla Royal Opera House di Londra dal 23 al 27 luglio. Nel 2016 i Pet Shop Boys sono diventati la prima band elettronica a suonare in questa venue, con una serie di quattro show di grandissimo successo. La band è tornata a suonare in questa venue nel 2018 per altri show tutti sold out, raccogliendo consensi ancora maggiori rispetto ai precedenti.

L’accesso alla prevendita per l’acquisto dei biglietti per la Royal Opera House sarà disponibile preordinando l’album e i bundle di “nonetheless” su www.petshopboys.co.uk

‘nonetheless’ contiene 10 brani inediti, registrati e mixati a Londra lo scorso anno, principalmente nello studio di James Ford a East London. L’orchestra e le voci di sottofondo sono state registrate presso lo studio The Church a nord di Londra. Qui di seguito la tracklist:

LONELINESS
FEEL
WHY AM I DANCING?
NEW LONDON BOY
DANCING STAR
A NEW BOHEMIA
THE SCHLAGER HIT PARADE
THE SECRET OF HAPPINESS
BULLET FOR NARCISSUS
LOVE IS THE LAW

La musica di “nonetheless” è allo stesso tempo di livello e riflessiva e mescola elettronica, strumenti dal vivo e arrangiamenti orchestrali. Le canzoni sono molto melodiche e sono la quintessenza dei Pet Shop Boys con un suono fresco e aperto, che riunisce i filoni classici della scrittura di canzoni dei PSB e li sposta verso nuove direzioni.

I Pet Shop Boys dicono a proposito del processo creativo del disco: “Volevamo che questo album fosse una celebrazione delle emozioni uniche e diverse che ci rendono umani. Dai brani più ballabili alle ballad introspettive, con i loro splendidi arrangiamenti d’archi, ogni brano racconta una storia e contribuisce alla narrazione complessiva dell’album.”

Guidati dall’enorme rinascita generata dalla loro ultima trilogia di album in studio e dal continuo successo del loro tour “Dreamworld: The Greatest Hits Live”, “nonetheless” è il suono di una band che ha raggiunto un nuovo picco della propria potenza creativa.

Con oltre 50 milioni di dischi venduti, i Pet Shop Boys sono il duo britannico di maggior successo di tutti i tempi. Dal loro primo singolo al numero 1, “West End girls”, hanno tracciato un percorso singolare. La forza del loro catalogo è tale che nel giugno 2020 The Guardian ha scritto che “West End girls” è stato votato come il più grande singolo numero 1 di sempre in UK. A 36 anni di distanza, il loro singolo di debutto pulsa ancora con quell’ammaliante ambiguità – perfetto equilibrio pop che ha quasi fatto schiantare la macchina a Dusty Springfield la prima volta che l’ha ascoltato”.

I BRIT awards e le nomination ai Grammy sono stati numerosi, nel 2009 i Pet Shop Boys hanno vinto il BRIT per l’eccezionale contributo alla musica; nel 2000 il song-writing dei Pet Shop Boys è stato premiato con l’Ivor Novello Award per l’eccezionale contributo alla musica britannica – con oltre 70 singoli di successo nell’arco di cinque decenni, il song-writing rimane decisamente il punto focale del successo dei Pet Shop Boys.

Gli ultimi tre album dei PSB, registrati con il produttore Stuart Price, hanno coinciso con lunghe tournée che hanno visto il gruppo headliner al Glastonbury per la terza volta, oltre che protagonista di altri importanti festival musicali in tutto il mondo. Nel 2022 il duo è stato anche in tour negli Stati Uniti con il tour “Unity” in co-headlining con i New Order, che li ha visti fare il sold out in arene come il Madison Square Garden di New York e l’Hollywood Bowl di Los Angeles. I PSB hanno concluso quell’anno come headliner dell’iconico Hogmanay show di Edimburgo. Altre date del tour Dreamworld sono già state annunciate per il 2024, compresa una data da headliner al Festival dell’Isola di Wight quest’estate.

I Pet Shop Boys hanno dichiarato: “Siamo molto entusiasti di pubblicare questo nuovo album. Le 10 tracce sono gli indicatori più forti di dove siamo oggi. Come la maggior parte della nostra musica, è molto riflessiva. È stato fantastico lavorare con James Ford, che pensiamo abbia portato nuovi elementi alla nostra musica. I nostri demo sono a volte piuttosto complicati e James ha osato renderci un po’ più minimali, ma anche gli arrangiamenti degli archi sono molto belli. Alcune parti del disco sono piuttosto struggenti ma speriamo che molte siano anche di un certo livelloi. È un disco di cui siamo molto orgogliosi”.

L’amministratore delegato di Parlophone, Jennifer Ivory, ha aggiunto: “I Pet Shop Boys e Parlophone hanno avuto una collaborazione creativa e di incredibile successo che è durata più di 30 anni, quindi è una sensazione straordinaria averli di nuovo con noi. Uno dei gruppi più innovativi e inventivi del Regno Unito, la loro nuova musica continua a evolversi e a superare i limiti, mentre loro continuano a tracciare la loro strada. Non potremmo essere più felici di lavorare nuovamente con loro in questa nuova ed entusiasmante fase della loro carriera. Parlophone è estremamente orgogliosa di dare il bentornato a Neil e Chris!”.

MARK KNOPFLER: Il nuovo album “One Deep River” in uscita il 12 Aprile 2024.

MARK KNOPFLER

IL NUOVO ALBUM

‘ONE DEEP RIVER’

IN USCITA IL 12 APRILE 2024

IL PRIMO ESTRATTO

‘AHEAD OF THE GAME’

ORA IN RADIO E IN DIGITALE

PREORDINA LA COPIA FISICA QUI

https://capitol.lnk.to/onedeepriver

 

You are one deep river, old friend

One deep river, amen

Mark Knopfler pubblicherà il prossimo 12 Aprile il suo decimo album solista con la sua etichetta British Grove via EMI. Intitolato One Deep River, il progetto contiene 12 nuove ed eleganti tracce di Knopfler, dove il suo caldo tono di voce, le sue liriche poetiche e la sua chitarra sono fortemente presenti ma mai fuori posto e come sempre abbaglianti.

È fuori ora il primo singolo estratto dall’album Ahead Of The Game, una storia malinconica, forse autobiografica, che narra di un cantautore che lotta per sfondare, raccontata su un classico riff tipicamente Knopfleresco.

La title track One Deep River riflette il profondo legame affettivo di Knopfler nei confronti del fiume che attraversa la sua città natale Newcastle. “L’attraversamento del Tyne è sempre nei tuoi pensieri,” dice. “Lo facevi da bambino è la sensazione è rimasta la stessa ogni volta che lo fai. Quando lasci la città o quando torni questo elemento si collega sempre alla tua infanzia, e il suo potere non se ne va.” 

One Deep River offre un flusso ininterrotto di futuri classici di Knopfler, caratterizzati dai consueti testi colti e le raffinate tessiture chitarristiche. Essi attingono ad un vissuto di influenze che attraversano i generi del blues, del folk, del rock e oltre, rivelando come sempre il loro fascino con grazia e profondità.

 

One Deep River è stato prodotto da Knopfler assieme al suo collaboratore di lunga data Guy Fletcher e registrato nei British Grove Studios di Londra. L’album sarà disponibile su CD, 2CD deluxe, doppio LP nero e colorato e in un box limited edition che includerà l’album su CD e vinile, 5 tracce bonus su CD e 4 su vinile, una litografia di Mark assieme alle chitarre suonate nel disco, un set di plettri e un distintivo smaltato. Il box deluxe sarà disponibile in esclusiva sullo shop di Universal Music Italia, il doppio LP colorato in esclusiva su Discoteca Laziale. Tutti i formati sono disponibili a questo link: https://capitol.lnk.to/onedeepriver

Di seguito la tracklist integrale:

Standard Album Tracklist

  1. Two Pairs Of Hands
  2. Ahead Of The Game
  3. Smart Money
  4. Scavengers Yard
  5. Black Tie Jobs
  6. Tunnel 13
  7. Janine
  8. Watch Me Gone
  9. Sweeter Than The Rain
  10. Before My Train Comes
  11. This One’s Not Going To End Well
  12. One Deep River

 

Bonus Vinyl Tracklist (in boxset):

  1. Dolly Shop Man
  2. Your Leading Man
  3. Wrong’un
  4. Chess

Bonus CD Tracklist (in boxset):

  1. The Living End
  2. Fat Chance Dupree
  3. Along A Foreign Coast
  4. What I’m Gonna Need
  5. Nothing But Rain

L’album è preordinabile a questo link: https://capitol.lnk.to/onedeepriver

La band dietro ai suoni di One Deep River vede Mark Knopfler alle chitarre, Jim Cox e Guy Fletcher alle tastiere, Glenn Worf al basso, Ian Thomas alla batteria e Danny Cummings alle percussioni, Richard Bennett come seconda chitarra e il novizio Greg Leisz alla pedal steel guitar; Mike McGoldrick ha suonato flauto e cornamusa, John McCusker il violino, mentre i cori sono stati eseguiti dalle sorelle Emma e Tamsin Topolski. Tutti i brani sono stati scritti da Mark Knopfler.

Cantautore, produttore e compositore, Mark Knopfler è uno dei musicisti più famosi che il Regno Unito abbia mai dato alla luce ed è spesso citato come uno dei più grandi chitarristi di tutti i tempi. Venuto alle scene negli anni 80’ come leader dei Dire Straits, gruppo che ha creato molti successi dell’epoca, Knopfler inizia il suo percorso solista nel 1995 dopo lo scioglimento della band. Negli anni a venire pubblica nove album in studio e continua a tenere concerti in giro per il mondo. Oltre a questo, scrive musica per diversi film inclusi Local Hero, Cal, The Princess Bride, Last Exit To Brookly, Wag The Dog, e collabora con numerosi artisti come Bob Dylan, Van Morrison, Emmylou Harris, Tina Turner, Randy Newman e Chet Atkins. Knopfler nel 1999 viene intitolato OBE e nel 2012 riceve il prestigioso Lifetime Achievement Award agli Ivor Novello.

Il 31 Gennaio 2024 Christies metterà all’asta la collezione di chitarre di Mark Knopfler. Composta da oltre 120 chitarre amplificatori, la collezione spazia nei 50 anni di carriera di Mark e racconta i diversi tipi di strumenti da lui utilizzati per scrivere, registrare e performare il suo catalogo. L’asta includerà la Gibson Les Paul Mark suonata in “Brother In Arms” dei Dire Strait e al Live Aid, una Fender Stratocaster Mark Knopfler Signature rossa, una Martin D-28 del 1951 e alcune chitarre utilizzate per One Deep River.

 

Mark si è unito al cantante dei leggendari AC/DC Brian Johnson per una nuova serie in sei parti targata Sky Arts. I due offrono un affascinante punto di vista su tutta la storia della popular music assieme ad ospiti speciali come Sam Fender e Emmylou Harris.

TOM ODELL: l’artista pubblica il nuovo album “Black Friday”.

TOM ODELL

PUBBLICA OGGI IL NUOVO ALBUM

BLACK FRIDAY

 

L’ARTISTA ANNUNCIA BLACK FRIDAY (DELUXE)

UN’EDIZIONE DELUXE CHE CONTIENE QUATTRO BRANI EXTRA DISPONIBILE SOLO IN VERSIONE DIGITALE PER IL DOWNLOAD PER UN TEMPO LIMITATO

Il cantautore/produttore multiplatino Tom Odell ha pubblicato il suo attesissimo nuovo album Black Friday, in uscita via UROK/Virgin Music. Ascoltatelo QUI.

Black Friday porta il suo linguaggio estremamente autentico in una meditazione vissuta sull’infinita complessità dell’amore e delle relazioni. L’album contiene singoli già pubblicati, tra cui il brano di successo “Black Friday”, che ha già accumulato oltre 80 milioni di stream e continua a riscuotere un successo fenomenale su TikTok, con i contenuti dei fan che hanno generato oltre 1 miliardo di interazioni sulla piattaforma. Oltre alla title track già pubblicata, l’album contiene anche “The End”“Somebody Else”“Answer Phone” e altre ancora.

Tom ha anche annunciato Black Friday (Deluxe), una nuovissima edizione dell’album che conterrà quattro brani extra, tra cui la splendida versione di Tom della title track registrata per Mahogany Session, una bellissima versione demo di “The End Of The Summer” e altro ancora. Black Friday (Deluxe) sarà disponibile solo in download digitale QUI fino alle 23:59 di giovedì 1 febbraio.

Per festeggiare con i fan l’uscita di Black Friday, Tom ha annunciato anche un esclusivo live show gratuito all’EartH, Hackney, martedì 30 gennaio. Per maggiori informazioni e per iscriversi e avere la possibilità di partecipare, vedere QUI.

Acclamato per le sue intense esibizioni dal vivo, Tom ha eseguito “Black Friday” di recente in diverse occasioni importanti; guarda la splendida performance di “Black Friday” a Mahogany Session QUI, al The Graham Norton Show QUI, e al Late Night With Seth Meyers QUI.

Discostandosi dal minimalismo pianistico di Best Day Of My Life (il suo album del 2022 entrato nella Top 10 britannica e candidato all’Ivor Novello), Black Friday presenta una selezione di canzoni scritte ed eseguite estemporaneamente con una chitarra quasi centenaria nello studio di Tom nell’East London, dove l’atto di creare un lavoro così coinvolgente ha richiesto di bilanciare la sua coraggiosa onestà con un certo elemento di libertà poetica.

La sorprendente eloquenza e la potente emotività del suo songwriting traspaiono. Parlando del suo approccio al songwriting Tom dice: “Negli ultimi anni mi sono concentrato sull’eliminazione di molti filtri dal processo creativo e mi sono imposto il mantra di essere il più reale possibile nei miei testi. È molto più stimolante dire qualcosa che potrebbe mettermi un po’ a disagio, al punto che c’è un grado di trasparenza quasi voyeuristica in ciò che sto rivelando“.

E continua: “Volevo aprirmi e portare un vero grado di vulnerabilità in queste canzoni, ma non volevo assolutamente creare una sorta di diario musicale. L’idea di fare qualcosa di puramente autobiografico mi sembra piuttosto noiosa; ho bisogno di molta più creatività e immaginazione. Allo stesso tempo, ho finito per esplorare come mi sentivo riguardo a cose a cui non avevo mai pensato prima, e per scoprire cose su di me che altrimenti non avrei mai saputo. È stato un processo molto estenuante e intenso, ma alla fine sento che questo è il posto migliore per me come artista. Invece di proporre sempre le stesse idee, voglio rischiare e provare a dire qualcosa di nuovo“.

Il più grande tour nel Regno Unito e in Europa della carriera di Tom prenderà il via a marzo. L’incredibile richiesta di date ha fatto sì che venissero aggiunti nuovi locali e spettacoli ovunque il suo programma lo permettesse, con molte date che hanno registrato il tutto esaurito con mesi di anticipo. Tom ha anche annunciato di recente il più grande spettacolo della sua carriera, che si terrà all’Alexandra Palace Park quest’estate. I biglietti sono in vendita da oggi. L’elenco completo delle date del tour è riportato di seguito.

Vincitore di un Brit Award e di un Ivor Novello AwardTom Odell, nato e cresciuto nel Regno Unito, ha avuto una carriera decennale impressionante, con cinque album di grande successo che gli hanno fatto guadagnare 27 milioni di ascoltatori mensili su Spotify e oltre 4 miliardi di streaming nell’arco della sua carriera Nel 2022 il suo brano pubblicato in precedenza, “Another Love”, ha totalizzato oltre due miliardi di stream e si è piazzato nella Top 40 dei brani più ascoltati di tutti i tempi su Spotify.

Black Friday tracklisting

  1. Answer Phone
  2. Black Friday
  3. Loving You Will Be The Death Of Me
  4. The Orchestra Tunes Up
  5. Spinning
  6. The End Of The Summer
  7. The Orchestra Takes Flight
  8. Somebody Else
  9. Parties
  10. The Orchestra Is Feeling Tense
  11. Nothing Hurts Like Love
  12. Getaway (voice note)
  13. The End

Black Friday (Deluxe) tracklisting

  1. Answer Phone
  2. Black Friday
  3. Loving You Will Be The Death Of Me
  4. The Orchestra Tunes Up
  5. Spinning
  6. The End Of The Summer
  7. The Orchestra Takes Flight
  8. Somebody Else
  9. Parties
  10. The Orchestra Is Feeling Tense
  11. Nothing Hurts Like Love
  12. Getaway (voice note)
  13. The End
  14. Fly Away
  15. Hospital Cafe
  16. The End (Mahogany Session)
  17. The End Of The Summer (Demo)

UK & EU Tour Dates – 2024

11 March – Glasgow, UK – o2 Academy Glasgow SOLD OUT

12 March – Manchester, UK – o2 Apollo Manchester SOLD OUT

13 March – Wolverhampton, UK – Civic Hall SOLD OUT

15 March – London, UK – Roundhouse SOLD OUT

16 March – London, UK – Roundhouse SOLD OUT

17 March – Rotterdam, Netherlands – RTM Stage Rotterdam Ahoy SOLD OUT

19 March – Esch-sur-Alzette, Luxembourg – Rockhal

20 March – Antwerp, Belgium – De Roma SOLD OUT

21 March – Brussels, Belgium – AB SOLD OUT

23 March – Amsterdam, Netherlands – AFAS SOLD OUT

24 March – Cologne, Germany – Palladium SOLD OUT

25 March – Munich, Germany – Zenith SOLD OUT

27 March – Warsaw, Poland – Torwar SOLD OUT

28 March – Prague, Czech Republic – Forum Karlin SOLD OUT

30 March – Hamburg, Germany – Sporthalle Hamburg SOLD OUT

31 March – Berlin, Germany – Velodrome VENUE UPGRADE

1 April – Frankfurt, Germany – Festhale Messe VENUE UPGRADE

3 April – Vienna, Austria – Gasometer SOLD OUT

4 April – Milan, Italy – Alcatraz SOLD OUT

6 April – Zurich, Switzerland – Halle 622 SOLD OUT

7 April – Paris, France – Salle Pleyel VENUE UPGRADE

9 April – Barcelona, Spain – Razzmatazz SOLD OUT

10 April – Madrid, Spain – La Riviera SOLD OUT

26 June – Dublin, Ireland – 3Arena

30 June – Halifax, United Kingdom – The Piece Hall

19 July – London, United Kingdom – Alexandra Palace Park

CCCP Fedeli alla Linea: il 23 febbraio esce l’ALBUM LIVE “Altro Che Nuovo Nuovo”.

CCCP – Fedeli alla Linea

Il 23 febbraio esce l’ALBUM LIVE

Altro Che Nuovo Nuovo

La registrazione originale ritrovata e rimasterizzata

del primo concerto della band a Reggio Emilia

del 3 GIUGNO 1983

https://cccp.lnk.to/nuovonuovo

 

Era il 1983, Giovanni Lindo Ferretti e Massimo Zamboni erano da poco tornati da Berlino in un’Italia annoiata, schiava delle apparenze, dominata dalle insegne luminose e da sogni americani. Pochi mesi dopo, alla voce pastosa e tagliente di Ferretti e alla chitarra ruvida di Zamboni, si sarebbero unite le performance provocatorie di Fatur e Annarella. Così, velocemente prendeva forma la dissociazione ritmica, figlia della destrutturazione punk che imperversava in America e Inghilterra, applicata alla melodia italiana delle bande, delle arie da balera e delle musiche liturgiche, che avrebbe definito la traiettoria artistica di uno dei gruppi più importanti della scena musicale italiana, i CCCP – Fedeli alla Linea.

Ora che la cellula dormiente si è risvegliata, a 40 anni dalla pubblicazione del primo ep “Ortodossia”, torna alla luce una vecchia registrazione live del primo concerto dei CCCP – Fedeli alla Linea nella loro Reggio Emilia, tenutosi il 3 giugno 1983 nella palestra dell’Arci Galileo. Un nastro perso, ritrovato, esposto nella mostra ai Chiostri di San Pietro “Felicitazioni! CCCP – Fedeli alla linea. 1984 – 2024”, considerato irrecuperabile e apparentemente inascoltabile ma che invece è stato digitalizzato e rimasterizzato.

«Nastro AMPEX Grand Master 3600 professional recording tape. Una scatola di cartone dai colori ora sbiaditi, al suo interno contenuto in una flangia d’epoca un nastro da ¼ di pollice. Porta una data, 3 giugno 1983, un luogo, Reggio Emilia, palestra circolo Galileo, primo concerto reggiano di CCCP – Fedeli alla Linea. Quarant’anni esatti per palesare la sua presenza all’interno dell’archivio di CCCP, riaperto e scandagliato per l’allestimento della mostra Felicitazioni!. Nessuna speranza di vita per quelle registrazioni, 40 anni sono un tempo troppo lungo per un nastro magnetico. Un primo passaggio in uno studio specializzato conferma la diagnosi: il nastro è da buttare. Pazienza. Siamo arrivati tardi. Ci viene consigliato un secondo studio, più che altro per scaramanzia e – impossibile, quasi romanzesco – il concerto ne esce intatto, fresco, potente. Tutti i grandi classici di quell’epoca e – ancora più sorprendente – addirittura brani inediti e perduti. Sorprendente anche ritrovare il volantino che annunciava il concerto, ora divenuto copertina dell’album. Sorprendente infine riesumare l’articolo uscito allora su un quotidiano locale. Il titolo della recensione è perfetto: “Concerto Punk. Unica rivolta è la cresta”. Altro che nuovo nuovo» scrivono i CCCP – Fedeli alla Linea.

“Altro Che Nuovo Nuovo” è il titolo dell’album live che uscirà il 23 febbraio, proprio alla vigilia dei tre concerti a Berlino “CCCP in DDDR”, lo spettacolo, già tutto esaurito in prevendita, che porta il Punk filosovietico e la musica melodica emiliana nel cuore pulsante della Repubblica Smantellata di Germania Est, all’Astra Kulturhaus di Berlino (24, 25 e 26 febbraio).

 

Contiene le canzoni storiche dei CCCP in versione live come “Punk Islam” e “Live in Pankow”, riarrangiamenti originali, interi brani inediti.

“Altro Che Nuovo Nuovo” (Virgin Music / Universal Music Italia) sarà disponibile in digitale, CD, doppio LP nero e doppio LP crystal da collezione in edizione limitata numerata con una stampa del volantino originale del concerto in formato A4, in esclusiva sullo store online di Universal Music che darà accesso prioritario ad un incontro con la band a Reggio Emilia (maggiori informazioni verranno diffuse a breve).

MAHMOOD: Il nuovo album “NEI LETTI DEGLI ALTRI” fuori il 16 febbraio 2024.

NEI LETTI DEGLI ALTRI

IL NUOVO ALBUM DI

MAHMOOD

IN USCITA IL 16 FEBBRAIO 2024

DISPONIBILE IN PRE-SAVE E PRE-ORDER

IN GARA ALLA 74ESIMA EDIZIONE
DEL FESTIVAL DI SANREMO CON IL BRANO

TUTA GOLD

DISPONIBILE IN PRE-SAVE

MAHMOOD annuncia oggi “Nei letti degli altri”, il nuovo album in uscita venerdì 16 febbraio 2024, disponibile in pre-save (a questo link) e in pre-order (a questo link) nei formati CD standard, CD autografato (in esclusiva sullo shop Universal Music Italia), vinile standard nero, vinile autografato nero e vinile autografato lilla (entrambi in esclusiva sullo shop Universal Music Italia).

La scorsa settimana sono apparsi, in vari angoli delle città di Milano, Roma e Napoli, dei materassi – a evocare il titolo dell’album – con alcune frasi, la data di oggi e un richiamo all’artista, che hanno subito attirato l’attenzione dei fan.

Intimo e introspettivo, “Nei letti degli altri” è una ricerca nella profondità misteriosa dei sentimenti. Lo spazio personale del letto si fa amplificatore di emozioni comuni, è un luogo e un simbolo in cui tutto accade: si dorme, si sogna, ma si rimane anche svegli a pensare, soffrire, amare, leggere, osservare, e il tempo assume varie velocità. Nei confini del letto ci si confronta con se stessi e si esplorano i rapporti umani e il microcosmo fatto di lenzuola e cuscini diventa una scenografia di vita.

L’artwork della cover è stato ancora una volta affidato al visual artist e fotografo Frederik Heyman, che –  con il suo  immaginario surreale creato con l’ausilio della tecnologia 3D – ha collaborato con le più importanti star internazionali. Si rinnova il percorso iniziato con “COCKTAIL D’AMORE”, il singolo uscito lo scorso novembre che si è posizionato per due settimane al #1 posto nella classifica dei brani più trasmessi in radio

MAHMOOD parteciperà alla 74esima edizione del Festival di Sanremo con il brano “TUTA GOLD”, dopo aver vinto per due volte la kermesse, nel 2019 con “Soldi” (4 dischi di platino) e nel 2022 con “BRIVIDI” (7 dischi di platino) in coppia con Blanco.
La canzone, scritta e composta da Mahmood e Jacopo Angelo Ettorre, vede alla composizione anche Francesco Catitti mentre la produzione è a cura di Madfingerz e Katoo.

Autore e cantante stimato nella scena italiana e internazionale, MAHMOOD conta oggi 29 dischi di platino e 7 dischi d’oro in Italia, 6 dischi di platino e 3 dischi d’oro all’estero ed ha oltre 3 miliardi di stream totali all’attivo. Da aprile 2024 si esibirà nei principali club di 10 Paesi europei con l’EUROPEAN TOUR, 17 date – prodotte da Friends & Partners – che si concluderanno con due tappe italiane al Fabrique di Milano, previste per il 17 maggio 2024 (SOLD OUT) e il 18 maggio 2024.

CALENDARIO “EUROPEAN TOUR”

giovedì 4 aprile 2024 – Rockhal, Lussemburgo (Lussemburgo)

domenica 7 aprile 2024 – Kentish Town Forum, Londra (UK)

lunedì 8 aprile 2024 – Olympia, Parigi (Francia)

mercoledì 10 aprile 2024 – Komplex 457, Zurigo (Svizzera)

venerdì 12 aprile 2024 – Thonex Live, Ginevra (Svizzera)

sabato 13 aprile 2024 – Live Music Hall, Colonia (Germania)

lunedì 15 aprile 2024 – Paradiso, Amsterdam (Paesi Bassi)

martedì 16 aprile 2024 – Cirque Royal, Bruxelles (Belgio)

giovedì 18 aprile 2024 – Im Wizemann, Stoccarda (Germania)

domenica 21 aprile 2024 – Huxleys Neue Welt, Berlino (Germania)

lunedì 22 aprile 2024 – Stodola, Varsavia (Polonia)

mercoledì 8 maggio 2024 – Riviera, Madrid (Spagna)

giovedì 9 maggio 2024 – Razzmatazz, Barcellona (Spagna)

sabato 11 maggio 2024 – Sala Mamba, Murcia (Spagna)

domenica 12 maggio 2024 – Pazo de la Cultura, Pontevedra (Spagna)
venerdì 17 maggio 2024 – Fabrique, Milano (Italia) SOLD OUT

sabato 18 maggio 2024 – Fabrique, Milano (Italia)

Prevendite disponibili su www.friendsandpartners.it

Foto cover di: Frederik Heyman