L’elettronica, il pop e gli anni ’90: il ritorno di San Diego


Il progetto di San Diego prende vita nel 2017 e fin dall’inizio si caratterizza per la commistione di suoni synthpop di chiaro stampo anni ’80 ed elementi di italo-disco e cantautorato, mentre l’estetica si rifa all’immaginario vaporwave.
Dopo il primo album, Disco, tra il 2018 e il 2019 è la volta dei singoli Festivalbar e Doccia, brano quest’ultimo che vira verso sonorità club, senza abbandonare le atmosfere eteree e l’ironica malinconia dell’artista tra dance, pop e testi disillusi, romantici e surrealisti.

La transizione si porta ancora oltre con il nuovo singolo, LOL: riferimenti culturali anni Novanta incontrano un immaginario di meme e GIF, e l’elettronica classica e contemporanea si arricchisce di elementi lirici.

A Milano aprono le musicROOMS: 600 mq tra suono e innovazione. Inaugurazione il 20 giugno


Milano ha un nuovo propulsore per la produzione musicale: le musicROOMS, ulteriore tassello nel progetto di riconversione industriale di BASE, in via Bergognone 34, il più importante acceleratore per le industrie culturali a Milano.

Alla base delle musicROOMS c’è l’idea di aggregare un mix di competenze e un insieme di imprese musicali selezionate per essere complementari tra loro, in modo da dar forma a un ecosistema produttivo integrato. Sullo sfondo, il resto del progetto BASE insieme a Cariplo Factory assicurano le connessioni con altri settori limitrofi della produzione culturale e delle arti industriali: arti grafiche e tipografiche, design industriale, IT e tecnologie digitali, visual and communication design, arti tessili e fashion design, industria audiovisiva, fotografia, ecc.


Con i loro 600 mq, tra spazi aperti e sale chiuse, le musicROOMS sono dotate al proprio interno di un’iconica Capsula, attrezzata con avanguardistico sistema di diffusione sonora immersiva e per riprese a 360°, pronta ad ospitare live di dimensioni raccolte, showcase, anteprime.
Le musicROOMS sono un progetto di Music Innovation Hub, think tank e società di produzione musicale di orizzonti internazionali, realtà non-profit frutto della collaborazione fra tre soggetti: OXA (la società che gestisce BASE), Fondazione Social Venture Giordano dell’Amore, key investor di Music Innovation Hub, e Music Management Club SRL, con il supporto di Cariplo Factory, Fondazione Milano, Musicraiser e Fondazione Cariplo.

“Per l’industria musicale siamo all’inizio dell’era post digitale. Dopo due decenni di declino, la musica ha ricominciato a crescere, in una forma totalmente diversa rispetto al passato, con nuovi player, nuove tecnologie, nuove formule. Le musicROOMS sono qui per accogliere tutti i soggetti che vogliono esplorare con noi strade non battute” dichiara Dino Lupelli, Direttore Generale di Music Innovation Hub.

Giovanni Fosti, Presidente di Fondazione Cariplo afferma: “La musica costituisce uno straordinario strumento educativo e comunicativo, per la sua naturale capacità di generare innovazione,connessioni e talenti, indirizzandoli verso pubblici ampi ed eterogenei. Per questo motivo, Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore, braccio strategico e operativo di Fondazione Cariplo nell’ambito degli investimenti a impatto sociale, ambientale e culturale, ha sostenuto sia la nascita di Music Innovation Hub sia lo sviluppo delle attività di BASE Milano che lo ospita, investendo nella loro capacità di generare intenzionalmente impatto sociale e culturale, in linea con l’approccio “impact investing” di Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore”.

Per l’inaugurazione delle musicROOMS, il 20 giugno è in programma l’Housewarming Day a ingresso gratuito su registrazione (www.pogoproductions.it/).
Una giornata non-stop di visioni, sperimentazioni, concerti e djset, in un percorso a tappe tra gli spazi industriali di BASE Milano dalle 4 del pomeriggio fino all’alba: le porte delle musicROOMS si apriranno alla città per scoprire i nuovi spazi e le diverse attività che MIH sta portando avanti in questi mesi.

Progettate dallo studio architettonico Geza, le musicROOMS sono composte da quattro principali aree funzionali:
– Project House, un’area di lavoro con circa 40 postazioni – assegnate a freelance e neo-imprese ad alto potenziale di innovazione con lo scopo di dar vita a nuovi progetti, stimolare la creatività e favorire la contaminazione tra i residenti, con annessa una piccola biblioteca. Cucina e area pranzo in comune con altri residenti della comunità di BASE Milano
– La Capsula: elemento iconico delle musicROOMS: un box con parte delle pareti trasparenti, attrezzato per riprese e streaming a 360° con 60 mq di auditorium e suono immersivo 3D di ultima generazione per showcase, audizioni, sessioni di ascolto e di registrazione, eventi ad inviti, workshop, fruibili in streaming. La struttura è stata progettata in collaborazione con B-beng che ha disegnato e prodotto La Capsula applicando il sistema costruttivo modulare BOXY, mentre la tecnologia audio 3D è di Intorno Labs, che ha concepito e realizzato ad-hoc il sistema immersivo. Lo sviluppo del modello tecnologico è a cura di Cariplo Factory
– greenROOM: uno spazio più raccolto per momenti informali di backstage, mini live, workshop, talk, chiacchiere, ma anche per riprese e shooting fotografici. Letteralmente sala verde, la green room rimanda ai teatri shakespeariani, area adibita a zona relax pre e post spettacolo, dove gli attori erano soliti ritrovarsi prima e dopo lo spettacolo in una sala piena di piante la cui umidità si pensava favorisse la voce degli attori
– The Office: la sede degli uffici di Music Innovation Hub e dei suoi programmi, dove tutto lo staff potrà essere sempre in contatto diretto e sviluppare più sinergie possibili con i residenti della project house.

Sem&Stènn vanno “K.O.” nel segno dell’elettronica


K.O. descrive il momento in cui ci siamo sentiti a terra, da soli, spompati: ed è esattamente in quell’istante che abbiamo scoperto di avere un’energia nuova, quella dell’istinto di sopravvivenza.
K.O. è cadere sul fondo e risalire con le proprie forze, è prendere a cazzotti chi ci ha delusi più forte di quanto si possa fare nella vita reale. K.O. è una uptempo di 160 bpm, che incorpora synth
eurodance, ritmiche urban, elettroniche e acustiche, e le barre rap di YaMatt”.

Sem&Stènn inaugurano così il loro primo progetto discografico in italiano.
Intenzionati a lasciare un segno e a scombinare le carte in tavola nel music biz – elemento che li ha contraddistinti fin dai tempi di X Factor – i due artisti tornano sulla scene con un brano fuori dagli schemi, in cui si ritrovano a convivere beat serratissimi, sintetizzatori nervosi e potenti iniezioni di urban, il tutto arricchito dalla collaborazione con YaMatt.

 

Torna in Italia il JOHN BUTLER TRIO con il suo album HOME

JOHN BUTLER TRIO

TORNA IN EUROPA E IN ITALIA NEL 2019

CON IL SUO ALBUM HOME

Dopo i tre appuntamenti che lo hanno visto protagonista in Italia questo autunno, due nuove date per il tour estivo 2019 del John Butler Trio, fissate per sabato 29 giugno a Cesena presso la Rocca Malatestiana in occasione della rassegna di concerti Acieloaperto e per domenica 30 giugno al Circolo Magnolia di Segrate (MI). I biglietti saranno disponibili sui circuiti Vivaticket e Ticketone  (online e punti vendita). Diffidate dai circuiti non ufficiali!

Acclamato per le brillanti esibizioni dal vivo e la superba musicalità, il John Butler Trio è una delle formazioni australiane di maggior successo nell’attuale panorama musicale mondiale. L’ultimo album, dal titolo Home (Jarrah Records) e pubblicato lo scorso 28 settembre, è una creazione molto personale di brani che riflettono il pensiero quotidiano, la famiglia e i viaggi, ha ritmi industrial e un’anima elettrica. A proposito del nuovo progetto, John Butler ha affermato: “Quest’album è un rito di passaggio, non lo si può aggirare, ma devo passargli attraverso!” 

Dopo decine di spettacoli in tutto il mondo, passando per luoghi iconici come il Red Rocks Amphitheatre in Colorado e l’Olympia di Parigi, un nuovo tour europeo vedrà il trio impegnato nel presentare quest’ultimo lavoro, compresi i singoli Home, Just Call e i vecchi successi che hanno reso John Butler uno degli artisti indipendenti più venduti di tutti i tempi.

JOHN BUTLER TRIO 

Sabato 29 Giugno 2019

Cesena (FC), Acieloaperto c/o Rocca Malatestiana – Via Cia degli Ordelaffi, 8

Biglietti:

Posto unico in piedi: € 26 + prev. / € 30 in cassa la sera del concerto

Domenica 30 Giugno 2019

Segrate (MI), Circolo Magnolia – Via Circonvallazione Idroscalo, 41

Biglietti:

Posto unico in piedi: € 26 + prev. / € 30 in cassa la sera del concerto

Inizio concerto h. 21.00

Biglietti disponibili su Vivaticket Ticketone (online e punti vendita). Diffidate dai canali di vendita non ufficiali!

MAX PEZZALI: il 21 giugno esce il nuovo singolo “Welcome to Miami (South Beach).

MAX PEZZALI

Il 21 giugno esce

“Welcome to Miami (South Beach)

Il primo singolo che anticipa il nuovo album

 

Esce il 21 giugno “Welcome to Miami (South Beach)”, il nuovo singolo di Max Pezzali che anticipa il prossimo album di inediti.

Il brano nasce come una sorta di gioco sul “tema tropicale” che invade le radio e le piattaforme di streaming in prossimità dell’estate. “Volevo raccontare il punto di vista dell’italiano che, insieme a centinaia di connazionali, invade le spiagge di Miami Beach alla ricerca del paradiso perduto”.

Max fa una fotografia, come solo lui sa fare nelle sue canzoni, dell’avventura di un italiano in partenza per Miami, dal viaggio, dal rituale del turista, dalla vita a Miami, le supercar, Ocean Drive, i centri commerciali, ma anche bellezza di Miami e del sud della Florida: le Keys, le Everglades, gli angoli suggestivi di Little Havana, l’arte di Wynwood, la diversità di culture che la rende una città unica al mondo.

La house di Stefano Reis tra la voce delle “sirene”


Stefano Reis
è tornato in pista con Sirens (Tava Edit), un nuovo singolo rilasciato sulla realtà italiana Woof Rec, label del rinomato duo Nari & Milani.

Grazie alle scorse release Back To School (Total Freedom Recordings) e All The Way Up (Area 94), il producer ha ricevuto il supporto da artisti internazionali tra cui Nicola Fasano, Rio Dela Luna, Federico Scavo, Djs From Mars, Alaia & Gallo, Luca Guerrieri, Fedde Le Grand, Robbie Rivera, Emanuele Inglese, Kenn Colt, Lumberjack, Joachim Garraud, da rilevanti radio come KISS FM, RADIO GLOBO e 76.1 InterFM di Tokyo, e da stazioni italiane come Radio 105, Viva FM, Radio Studio più, Crik Crok, e inoltre Back To School, ha raggiunto la prima posizione in pochissime ore nella classifica Electro House su Traxsource.

Adesso il percorso del producer all’interno della progressive house passa attraverso il richiamo delle sirene e beat vibranti…

“Volevo te”: torna la emo-trap di GionnyScandal. A settembre l’album “Black Mood”


Il ritorno di GionnyScandal si compie sulle note di Volevo te.
Il singolo, in uscita il 19 giugno per Virgin Records, anticipa Black Mood, il nuovo album d’inediti del giovane rapper la cui uscita è prevista il prossimo 6 settembre.

Volevo te è uno dei primi pezzi che ho scritto quando ho iniziato a lavorare al nuovo album – dichiara GionnyScandal – ero in studio con il mio producer Sam Lover e sentivo la necessità di riprendere in mano la chitarra per suonare un pezzo che rappresentasse veramente il mio modo di fare Emo trap, genere che ho portato con delle sonorità uniche per la prima volta in Italia. In questo pezzo si sentono molto le mie influenze pop punk che arrivano dai mitici Blink 182, insieme a sonorità trap. volevo creare un pezzo super catchy in cui racconto di come sia strana la situazione di un interesse non corrisposto. Quando spesso desideriamo una persona, lei non vuole noi e viceversa. Come in “Ti amo Ti odio” le chitarre sono suonate direttamente da me. In questo brano si sente molto di più la sonorità Emo-core che ho deciso di mantenere da qui in avanti dato il mio passato in una band.”

Dopo un assaggio dal vivo in Europa il 26 ottobre ad Amsterdam, il 28 ottobre a Londra e il 29 ottobre a Barcellona, GionnyScandal sarà impegnato a novembre in un tour nazionale nei più prestigiosi club della penisola italiana.
Il “Black tour” partirà il 7 novembre da Napoli per proseguire l’8 a Modugno (BA), il 9 a Catania, il 14 a Roma, il 15 a Firenze, il 17 a Torino, il 22 a Bologna, il 23 a Padova per chiudere in grande stile il 28 Novembre a Milano.

Questo il calendario delle date confermate:
26 ottobre -Mixtree – Amsterdam
28 ottobre -Brixton Jamm – Londra
29 ottobre – Razzmatazz – Barcellona
7 novembre – Duel Beat – Napoli
8 novembre – Demodè – Modugno (BA)
9 novembre – Land – Catania
14 novembre – Largo Venue – Roma
15 novembre – Auditorium Flog – Firenze
17 novembre – Hiroshima Mon Amour – Torino
22 novembre – Estragon – Bologna
23 novembre – Hall – Padova
28 novembre – Alcatraz – Milano

Rino Gaetano: il 5 luglio esce la raccolta definitiva

In occasione dei quarant’anni dall’uscita di Resta vile maschio, dove vai?, l’album di Rino Gaetano che contiene la celebre Ahi Maria, sarà pubblicato da Sony Music Legacy venerdì 5 luglio il quadruplo confanetto Ahi Maria 40th – La raccolta definitiva di Rino Gaetano.

A 38 anni dalla sua prematura scomparsa, questa raccolta regala tutta l’arte del talento originalissimo, anticonformista e commovente di Rino Gaetano: quarantotto canzoni in quattro dischi celebrativi di un progetto discografico da collezione e davvero unico. I brani sono stati rimasterizzati in 192 KHz / 24 bit e la raccolta contiene interpretazioni eseguite da altri artisti, oltre a una serie di chicche, rarità, versioni live, e una versione demo inedita di Ahi Maria gentilmente fornita dalla famiglia Gaetano.

Ahi Maria 40th – La raccolta definitiva di Rino Gaetano sarà disponibile in due versioni: 4 CD hardcover book con libretto di 40 pagine, e 2 LP.
La versione in CD sarà accompagnata da un booklet di 40 pagine in cui è racchiuso un inedito ritratto dell’artista, scritto con l’aiuto prezioso della famiglia Gaetano – la sorella Anna e i nipoti Alessandro e Maurizio – e dei discografici e amici del cantautore Pierluigi Germini e Silvana Casato, per aiutarci a comprendere meglio l’essenza di questa figura così tanto amata e che così presto ci ha lasciato. Un vero outsider della scena musicale italiana e senza alcun dubbio uno dei suoi più grandi esponenti, che con la graffiante ironia e la schiettezza dei suoi brani ha divertito ed emozionato un intero paese.

Rino Gaetano verrà ricordato il 24 giugno a Roma, nella città in cui è vissuto e cresciuto artisticamente, all’Ippodromo delle Capannelle, dove si terrà la nona edizione del Rino Gaetano Day, organizzata come da tradizione dall’Associazione Rino Gaetano Onlus in memoria del geniale cantautore.
Parteciperanno all’evento la Rino Gaetano Band e tanti artisti che hanno raccolto la sua eredità culturale e che sceglieranno di interpretare una sua canzone e di rendergli omaggio.

Wake Up: pop ed elettronica a Mondovì con Subsonica e Achille Lauro. Anteprima ad Asti


Il 6, il 7 e il 14 settembre sarà al centro Mondovì della nuova edizione di Wake Up, il festival di musica elettronica e pop che da quattro anni fa ballare e cantare il Nord–Ovest italiano.
Anche in questa edizione, con la produzione più grande mai avuta, Wake Up porterà sul palco della Mondovicino Arena (Piazza Mondovicino, 1) una serie di concerti di alcuni dei cantanti e deejay più seguiti del momento.
I primi artisti confermati che saliranno sul palco durante i tre appuntamenti sono Subsonica, Achille Lauro, Ilario Alicante, Martin Garrix, J-Ax + ARrticolo 31 e BoomdaBash.

“Crescere è l’unico obbiettivo che ci siamo dati e che continueremo a perseguire quest’anno e negli anni futuri – afferma Giacomo Caramelli, responsabile marketing – La produzione di quest’anno sarà la più grande mai avuta dall’inizio di questa avventura. Siamo felicissimi di regalare alla città un evento a cui parteciperanno appassionati da tutta Italia ed Europa”.

Wake Up non è solo un contenitore di musica, ma anche di dibattito: non mancheranno infatti i Talk Show pomeridiani assieme al giornalista e dj radiofonico Massimo Cotto, dedicati ad approfondimenti sui linguaggi digitali e all’incontro con influencers e personaggi web di tendenza.

A luglio e ad agosto, al Parco Commerciale Mondovicino (Piazza Giovanni Jemina, 47), si terrà Anteprima Wake Up 2019, una serie di live gratuiti che anticipano i grandi concerti di settembre. Ad animare le serate estive saranno Luca Carboni, Baby K e Giusy Ferreri.
Inoltre il 10 luglio, Anteprima Wake Up arriverà per la prima volta oltre i confini della provincia di Cuneo fino ad Asti (Piazza Cattedrale) per l’evento con DeejayTime, Eiffel 65 e Cristina D’Avena, realizzato in collaborazione con AstiMusica.

“Siamo arrivati alla quarta edizione – dichiara Graziano Gabbio, patron della manifestazione – quest’anno avremo ben 4 anteprime e usciremo dai confini della provincia di Cuneo per partecipare ad Astimusica con un evento targato Wake Up. Grazie invece al Main Sponsor Mondovicino Outlet Village, le anteprime di luglio a Mondovì vedranno esibirsi tre grandi artisti del panorama della musica pop italiana. Sarà un’estate piena di ritmo, vi aspettiamo”.

Questo il programma degli eventi da luglio a settembre (il calendario in aggiornamento):

Anteprima Wake Up 2019
10 luglio, Asti
(Piazza Cattedrale), ore 21.00 – Evento a pagamento: DeejayTime (dj set con Albertino, Fargetta, Molella e Prezioso) – Eiffel 65 – Cristina D’Avena

18 luglio – Mondovì (Parco Commerciale Mondovicino), ore 21.00 – Evento gratuito
Luva Carboni
25 luglio – Mondovì (Parco Commerciale Mondovicino), ore 21.00 – Evento gratuito: Baby K
1 agosto – Mondovì (Parco Commerciale Mondovicino), ore 21.00 – Evento gratuito: Giusy Ferreri

Wake Up 2019
6 settembre – Mondovì (Mondovicino Arena), ore 21.00 – Evento a pagamento: Subsonica – Achille Lauro – Ilario Alicante
7 settembre – Mondovì (Mondovicino Arena), ore 21.00 – Evento a pagamento: Martin Garrix (dj-set)
21 settembre – Mondovì (Mondovicino Arena), ore 21.00 – Evento a pagamento: J-Ax + Articolo 31 – BoomdaBash

È possibile acquistare i biglietti di WAKE UP 2019 e della serata ANTEPRIMA WAKE UP 2019 ad ASTI sui circuiti TicketOne e Ciaotickets o presso i rivenditori autorizzati (tutte le informazioni al link: www.wkup.it/tickets).

Tutte le informazioni su come raggiungere il festival e sui parcheggi sono disponibili all’indirizzo www.wkup.it/info.

TIZIANO FERRO: 75.000 biglietti venduti nelle prime 24 ore per il tour negli stadi!

TIZIANO FERRO

TZN2020

 IL TOUR NEGLI STADI

75.000 BIGLIETTI VENDUTI

NELLE PRIME 24 ORE

 

A 24 ore dall’apertura delle prevendite, sono già 75.000 i biglietti acquistati dai fan di Tiziano Ferro per TZN2020, il tour che lo vedrà protagonista negli stadi italiani nell’estate 2020 per 12 concerti, che l’artista ha pensato come una festa per celebrare insieme al suo pubblico i 40 anni che compie l’anno prossimo.
TZN2020 prende il via sabato 30 maggio dallo Stadio G. Teghil di Lignano Sabbiadoro e fa tappa il 5 giugno a Milano (Stadio San Siro), l’11 a Torino(Stadio Olimpico), il 14 a Padova (Stadio Euganeo), il 17 a Firenze (Stadio Franchi), il 20 ad Ancona (Stadio Del Conero), il 24 a Napoli (Stadio San Paolo), il 27 a Messina (Stadio San Filippo) per poi trasferirsi il 3 luglio a Bari(ancora non in vendita i biglietti, in attesa di poter annunciare la sede), il 7 luglio a Modena (Stadio Braglia), l’11 in Sardegna a Cagliari Fiera e concludersi mercoledì 15 luglio 2020 allo Stadio Olimpico di Roma.

I biglietti sono disponibili su www.livenation.itwww.ticketmaster.itwww.ticketone.it e in tutti i punti vendita autorizzati.

Intanto da oggi al link https://vir.lnk.to/BCSvideo è online il videoclip ufficiale di Buona (Cattiva) Sorte, uscito il 31 maggio e primo singolo estratto dal nuovo album di Tiziano FerroAccetto Miracoli, atteso il 22 novembre 2019 su etichetta Virgin Records (Universal Music Italia).